09:51 | Sabato due cortei. Bus e tram deviati. Chiuse San Giovanni e Manzoni sulla metro A

Domani, sabato 27 ottobre, in centro sono previsti due cortei. Il primo al mattino tra piazza della Repubblica e il Colosseo; il secondo di pomeriggio, tra piazza della Repubblica, l’Esquilino e San Giovanni. Previste limitazioni al traffico, la deviazione dei percorsi di oltre 40 linee del trasporto pubblico e, dalle 14, la chiusura delle fermate di San Giovanni e Manzoni della metro A.

Primo corteo: dalle 10 alle 14 è in programma una manifestazione da piazza della Repubblica a via di San Gregorio “contro i tagli della sanità” indetta dai sindacati Anao-Assomed e Snai. E’ prevista la partecipazione di 10 mila persone. Dalle 9 divieto di sosta con rimozione dei veicoli  lungo tutto il percorso del corteo che sfilerà per via Terme di Diocleziano, via Giovanni Amendola, via Cavour, largo Corrado Ricci, via dei Fori Imperiali, piazza del Colosseo. Saranno deviate o limitate le linee C3, H, 16, 40, 53, 60, 60L, 64, 70, 71, 75, 80, 81, 82, 85, 87, 105, 117, 170, 175, 186, 271, 360, 571, 590, 649, 673, 714, 810 e 910. Limitati i tram 3, 5 e 14.

Secondo corteo: dalle 15 alle 19  manifestazione organizzata da Comitato No Debito, Usb, Cobas, Cub e Partito di Rifondazione Comunista. Il corteo “No Monty day” partirà da piazza della Repubblica e sfilerà per via Cavour, piazza dell’Esquilino, via Liberiana, piazza Santa Maria Maggiore, via Merulana, viale Manzoni, e via Emanuele Filiberto, raggiungendo quindi San Giovanni. Previste 20 mila persone, che giungeranno da diverse città con treni e pullman.

– Entro mezzogiorno scatterà il divieto di sosta (anche per motocicli e parcheggi taxi), con rimozione dei veicoli, lungo tutto il percorso del corteo.

– Dalle 14 e sino a cessate esigenze, saranno chiuse le stazioni Manzoni e San Giovanni della metro A. I treni transiteranno senza fermare. I viaggiatori potranno utilizzare le fermate di Vittorio Emanuele e Re di Roma.
– Durante la manifestazione saranno quindi deviate o limitate le linee C3, H,  16, 38, 40, 53, 60, 60L, 64, 70, 71, 75, 81, 82, 85, 86, 87, 90, 92, 105, 170, 175, 186, 217, 218, 310, 360, 571, 590, 649, 650, 665, 714 e 810. Limitate a Porta Maggiore le linee di tram 3, 5 e 14 (per le tre linee tranviarie limitate, non è previsto servizio sostitutivo bus tra Porta Maggiore, Termini e Piramide).

Una parte dei manifestanti si unirà al corteo principale partendo alle 13 (circa) da piazzale Aldo Moro e sfilando fino a piazza della Repubblica.  In questo caso potrebbero essere  adottate chiusure e deviazioni temporanee.

L’Ama provvederà, sempre entro le 12 di sabato 27, alla rimozione di tutti i contenitori dei rifiuti solidi urbani (cassonetti, campane, cestini) lungo tutto il percorso e nelle due piazze di partenza e arrivo del corteo. La zona interessata alla manifestazione, e in particolare il perimetro del sagrato della Basilica di san Giovanni in Laterano a protezione della Scala Santa, sarà transennata.

Dalle 9 divieto di sosta con rimozione di tutti i veicoli in sosta lungo il percorso del corteo.

Infine sempre sabato pomeriggio, dalle 14 alle 19, sit-in a piazza Oderico  da Pordenone. Durante l’evento saranno adottati provvedimenti di fermi a vista e deviazioni su percorsi alternativi dei bus della linea 716.

Potrebbero interessarti anche