Regione Lazio, indagati membri ufficio presidenza

Rauti_Isabella_sliderSei iscritti tra cui il presidente Abbruzzese e Isabella Rauti per proroga incarico segretario generale

ROMA – La procura di Roma ha avviato un’indagine per il reato di abuso di ufficio nei confronti dell’intero ufficio di presidenza del consiglio regionale del Lazio, tra cui il presidente, Mario Abbruzzese, e il Consigliere segretario Isabella Rauti, moglie del sindaco di Roma Gianni Alemanno, e altre quattro persone. L’inchiesta riguarda la proroga dell’incarico di Nazzareno Cecinelli a segretario generale del consiglio regionale.

Oltre al presidente Abruzzese e al consigliere di segreteria Rauti, sono indagati anche il vicepresidente del Consiglio regionale, Raffaele D’Ambrosio, e gli altri consiglieri dell’ufficio di presidenza, Gianfranco Gatti, Claudio Bucci e Bruno Astorre.
Secondo quanto si è appreso l’inchiesta della Procura di Roma è stata avviata a seguito di un accertamento del Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza.

La vicenda si riferisce alla proroga dell’incarico del segretario generale de La Pisana, Nazzareno Cecinelli, che sarebbe dovuto andare in pensione.

In parallelo, sulla stessa vicenda, la Corte di conti del Lazio ha avviato un fascicolo per verificare i presunti possibili danni erariali derivanti dalla decisione assunta su Cecinelli.

Potrebbero interessarti anche