Dopo Obama, Borse avanti con cautela

TIndice_borsa_sliderutte le piazze europee registrano lievi aumenti. Cala di poco lo spread

 

 

ROMA – Nel commentare l’andamento dei mercati finanziari dopo la riconferma di Obama alla Casa Bianca, probabilmente il Manzoni avrebbe detto: adelante, con juicio. Infatti le Borse europee stamattina sono in lieve rialzo: Londra guadagna lo 0,53%, Parigi lo 0,93% , Francoforte lo 0,67% e Madrid lo 0,85%, mentre Milano (+0,57%) appare un po’ più fiacca.

Gli acquisti premiano gli automobilistici tedeschi Porsche (+1,11%) e Bmw (+0,98%), mentre la  Fiat lascia sul campo l’1,76%. Tra i bancari bene Intesa Sanpaolo (+0,72%) e Unicredit (+0,34%), così come Lottomatica (+1,56%), Enel Green Power (+0,93%), Saipem (+0,87%), Mps (+0,63%) e Mediolanum (+0,51%). Continua ad essere in sofferenza Finmeccanica (-1,04%) per le voci sulla instabilità della governante. Invariata Pirelli all’indomani del cda che ha respinto la richiesta della famiglia Malacalza di ritirare il proprio 13% in Camfin.

Lo spread tra il Btp e il Bund tedesco registra un leggero calo a 341 punti dopo aver chiuso ieri a 345. Il rendimento del decennale italiano scende al 4,869%. Si riduce anche lo spread tra i titoli tedeschi e quelli spagnoli a 415,7 punti con un rendimento al 5,6%.

Alla notizia della rielezione di Barack Obama, il dollaro si è indebolito sull’euro. Era previsto che un successo di Obama portasse a un indebolimento del dollaro per via delle aspettative di ulteriori misure di allentamento monetario da parte della Federal Reserve. La moneta americana invece si rafforza sullo yen.

Potrebbero interessarti anche