12:11 | Calciomercato Roma, De Rossi: dopo i nervosismi dall’estero tornano alla carica

Troppi malumori, troppo nervosismo. Stavolta Daniele De Rossi potrebbe davvero lasciare Roma, la sua Roma. Un feeling quello con Zeman che non è mai nato per lui, che da colonna giallorossa, si è sentito improvvisamente uno come tanti, delle volte anche non indispensabile. Ecco allora che la manata a Mauri nel derby è l’apice di tutta la sua rabbia.

Come riporta il ‘Corriere dello Sport’ dall’estero sono al corrente di tutto ciò e restano alla finestra. Anzi, stanno già preparando gli assalti decisivi perché a gennaio potrebbe esserci il grande addio. Il Psg su tutte non molla e si presenterà con un assegno da 20-25 milioni, sia chiaro. City e Chelsea non saranno da meno e allora potrebbe scatenarsi un’asta al rialzo. E vista la situazione stavolta dire di no sarà davvero complicato.

Intanto arrivano ultime chiamate per Zeman. Il tecnico della Roma infatti, dopo la sconfitta nel derby e un rendimento troppo altalenante adesso non può più fallire. La società domenica sera gli ha riconfermato la fiducia ma serve una scossa. Meglio, serve intraprendere una strada ben chiara, un percorso continuo e definitivo.

Le accuse al boemo sono tante. Il clima di nervosismo all’interno della squadra è il fattore più preoccupante: dalle parole di Totti al brutto gesto di De Rossi, passando per lo sfogo dopo il gol di Pjanic. Insomma, Zeman deve dimostrare di avere bene in mano la situazione e far recepire alla squadra le proprie idee.

Come scrive sempre il ‘Corriere dello Sport’ la partita con il Torino sarà un crocevia importante, forse già decisivo.

Potrebbero interessarti anche