Borse giù e spread su

Indice_borsa_sliderTutti i mercati europei in caloper le incertezze sulla crisi della Gracia. Piazza Affari stabile

ROMA – Wall Street ha aperto stamattina in calo, l’indice Dow Jones ha ceduto quasi mezzo punto percentuale. Proseguono in calo anche le principali Borse europee, con l’eccezione di Milano che si mantiene sostanzialmente stabile.

Questa volta ad innervosire i mercati sarebbe il mancato accordo definitivo sulla Grecia dopo la riunione di ieri dell’Eurogruppo. I ministri Ue, che hanno concesso ad Atene due anni in più per la riduzione del deficit, hanno rinviato al 20 novembre ogni decisione sul modo di coprire le necessità finanziarie, in modo da risolvere anche le divergenze col Fondo Monetario internazionale. I riflettori restano inoltre puntati sugli Stati Uniti, dove aumentano i timori per una recessione nel 2013 nel caso di un mancato accordo entro fine anno sul fiscal cliff, il precipizio fiscale.

Ancora in flessione Pirelli & C . Dopo la fiammata di ieri sull’interesse di Sawiris, prende fiato Telecom Italia e cede circa un punto percentuale. Pesante Mediaset nel giorno della pubblicazione dei conti, realizzando la peggiore performance sul Ftse Mib. Gli analisti di Mediobanca sottolineano ancora una volta il deterioramento della raccolta pubblicitaria in Italia e Spagna e anche sulla Pay tv. Tra gli energetici, scivola Enel Green Power; ribassi anche per Enel ed Eni. Tra i bancari salgono Intesa Sanpaolo (dopo i conti) e Unicredit.

Lo spread tra Btp decennali e Bund tedeschi equivalenti resta stabile a 371 punti dopo la comunicazione dei risultati del collocamento di Bot, dove si è registrato un lieve calo dei tassi. Il rendimento è al 5,04%. L’euro è sotto quota 1,27 dollari.

Potrebbero interessarti anche