Interporto di Frosinone, dopo 24 anni il bando

interporto_frosinonePubblicato il bando per la struttura strategica da qui ai prossimi 30 anni. Un investimento di oltre 25 milioni

ROMA – L’interporto si farà e l’ufficializzazione è avvenuta ieri mattina nel corso di una conferenza stampa svoltasi presso la Provincia di Frosinone in cui è stato dato il via alla procedura per realizzare l’infrastruttura che andrà a operare soprattutto nello spazio del ‘Corridoio Tirrenico’, fra le strutture interportuali dell’area laziale e della Campania.

A ventiquattro anni dalla prima idea di complesso integrato di infrastrutture ferroviarie e di strutture e servizi per il trasporto e lo scambio delle merci, è stato pubblicato un bando pubblico per l’affidamento in concessione dell’intera struttura da qui ai prossimi trent’anni.

Il bando prevede un investimento di oltre 25 milioni di euro (di cui circa nove garantiti dal ministero delle Infrastrutture e dei trasporti) per realizzare l’opera. Della Sif (società interporto Frosinone), presieduta da Giuseppe Galloni, fanno parte l’amministrazione provinciale, i Comuni di Frosinone e Ferentino, la Camera di Commercio di Frosinone, il Consorzio Asi, oltre a diversi soci privati.

L’interporto nascerà in località Selva dei Muti, tra la linea ferroviaria Roma-Cassino-Napoli e l’autostrada A1, ed è destinata a ricevere custodire, smistare e convogliare merci, materie prime o prodotti finiti secondo il criterio dell’integrazione fra i vari modi di trasporto. La data prevista per l’inizio delle procedure di aggiudicazione è fissata al 21 gennaio del prossimo anno.

Alla nuova società verrà consegnato il progetto preliminare e sarà in carico ad essa il progetto definitivo, quello esecutivo, l’acquisto dei terreni mancanti (per i quali c’è un accordo bonario per circa l’ottanta per cento) ed ovviamente la progettazione.
Per il momento è stato realizzato un capannone di seimila metri quadrati (negli anni di ‘abbandono’ utilizzato anche per le corse di auto), le tracce dei binari e gli allacci di alcuni servizi.

Saranno necessarie nuove strutture ed indicativamente una piattaforma di cinque binari da realizzare su una base di circa sette ettari che però dovrà essere spianata. Attualmente c’è infatti un dislivello tra il terreno dell’Interporto e la ferrovia.
Il bando è stato pubblicato il 16 novembre e scadrà a mezzogiorno dell’11 gennaio del 2013. Successivamente si passerà alla valutazione delle proposte da parte di una commissione interna alla Sif (la Società Interportuale Frosinone SpA) che sarà nominata subito dopo l’11. Una decisione, quella di affidare la progettazione definitiva a chi gestirà l’Interporto, voluta non solo per dare la possibilità di fare ulteriori proposte, ma anche per evitare alla stessa Sif di affrontare nuove spese.

La società che realizzerà l’infrastruttura andrà anche a gestirla con un appalto valido per trent’anni. L’inizio dei lavori dovrebbe avvenire tra maggio e giugno del prossimo anno.

“Siamo giunti alla pubblicazione del bando per la costruzione dell’Interporto di Frosinone. Una grande opportunità pensata quasi 25 anni fa e che ha scontato ritardi vergognosi”. Lo ha detto il presidente della Provincia di Frosinone, Antonello Iannarilli, durante il suo intervento alla presentazione del bando per la realizzazione dell’interporto di Frosinone.

Potrebbero interessarti anche