16:23 | Dopo due anni di lavori riapre Villa Altieri

Villa Altieri torna alla città e da oggi Roma riconquista uno spazio dedicato alla cultura. Due anni di lavori hanno restituito l’antica residenza del Seicento in Viale Manzoni.

Tra i primi a visitarla il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, accompagnato dal presidente della Provincia di Roma, Nicola Zingaretti.

Uno spazio in più per la cultura, dal momento che la Villa è sede del ‘Centro Pio Rajna’, dell’Archivio Storico e della Biblioteca della Provincia di Roma.

A lavori ultimati, poi, la Villa ospiterà anche la Banca della Memoria, il progetto fortemente voluto dalla Presidenza della Provincia di Roma, con l’obiettivo di costruire un archivio di video interviste realizzate da ragazzi e dedicate alla testimonianza diretta delle storie, dei racconti delle persone nate prima del 1940.

L’edificio, sede appunto del ‘Centro Pio Rajna-Centro studi per la ricerca letteraria, linguistica e filologica’, ospita un fondo librario dantesco composto da circa 22 mila volumi, alcuni dei quali manoscritti di assoluto pregio nonché 250 periodici, 5 mila opuscoli, circa 1.000 dispositive e fotografie, e circa 1.000 microfilm e l’Archivio Storico e la Biblioteca della Provincia di Roma che permette la consultazione della documentazione e del patrimonio librario raccolto nel corso degli anni, completamente riorganizzato e reso facilmente fruibile.

Oltre 10 mila volumi moderni e centinaia di testi antichi sulla Storia di Roma e del suo territorio, e poi stampe di pregio e un’ ampia raccolta dell’opera dell’incisore Bartolomeo Pinelli.

Tra gli ospiti, questa mattina, il cardinale Gianfranco Ravasi, presidente del Pontificio Consiglio della Cultura, il ministro della Giustizia, Paola Severino, il senatore del Pd Vincenzo Vita, Vittorio Sgarbi, ed Enrico Malato, presidente del ‘Centro Pio Rajna’.

Potrebbero interessarti anche