Metro A, evacuata stazione Vittorio

Metro_A_sliderTreno fermi per un guasto. Fumo e panico tra i passeggeri alla fermata. Bloccato tratto tra Arco di Travertino e Ottaviano

ROMA – La stazione Vittorio Emanuele della linea A della metropolitana di Roma è stata evacuata per un guasto a un treno. La tratta bloccata è compresa tra Arco di Travertino e Ottaviano.

A determinare il blocco sembra sia stato il guasto di un vagone alla stazione piazza Vittorio, dal quale è fuoriuscito anche del fumo.

«Venite, c’è fumo e puzza di bruciato». Ad allertare il 113 è stato un passeggero che si trovava alla fermata Vittorio della metro A, la prima linea realizzata nella capitale. Poi è scattata la procedura di evacuazione, con molti passeggeri colti dal panico. Tecnici dell’azienda sono al lavoro per accertare le cause del guasto.

I primi disagi ci sono stati a partire dalle 13.20. stretti nei vagoni alla fermata Ponte Lungo la metro è rimasta ferma per dieci minuti. Poi gli altoparlanti hanno iniziato ad avvertire: “A causa di un guasto a Termini il servizio è rallentato”. In realtà il servizio era fermo. Nel frattempo le banchine si riempivano di passeggeri.

Poco dopo alla stazione Manzoni l’autista della metro avvertiva: “Scendere tutti dai vagoni”. Le luci dei vagoni spente, ressa sulla banchina, poi un altro annuncio non chiaro dove si è sentita la parola “evacuare”. E’ stato il panico, qualcuno ha iniziato a gridare “è arrivata la fine del mondo”. Oltre venti minuti per provare a salire in strada, folla al box di entrata per sapere se tutta la linea era interrotta o se ci fossero navette sostitutive. Situazione critica anche a Ottaviano dove centinaia di persone si sono riversate sulla strada a caccia di un bus navetta o del tram.

Immediate le polemiche: “Oggi nuovo stop della Metro A. Dopo i disagi subiti dagli utenti ieri sulla tratta della Metro B, oggi i cittadini sono rimasti bloccati sulla linea A. Insomma usare il trasporto pubblico a Roma è diventato un vero e proprio calvario. Con l’Amministrazione Alemanno si sa quando si parte ma non si sa se e quando si arriva a destinazione”, dichiara il consigliere comunale del Pd, Paolo Masini.

“Ieri è stato il turno della metro B, oggi si è fermata la metro A. Una cosa è sicura: con Alemanno la metro si ferma tutto l’anno”, gli fa eco il consigliere regionale Pd Enzo Foschi.

“Ciò che è successo oggi sulla linea A della metropolitana è semplicemente intollerabile – afferma Carlo Rienzi, presidente del Codacons – L’ennesimo guasto che interrompe il servizio, cui si aggiunge lo sciopero indetto per domani da alcune sigle sindacali, rappresenta un evidente danno per gli utenti, costretti a sopportare disagi che, se si considerano anche la linea B, B1, e la Roma-Lido, sono oramai quotidiani”.

“Chiediamo venga istituita una apposita commissione ad hoc, che abbia il compito di capire le cause dei guasti e dei problemi quotidiani che assillano il trasporto metropolitano della capitale, e che studino le misure atte a garantire la continuità del servizio – prosegue Rienzi – Ricordiamo infatti che gli utenti pagano abbonamenti mensili e annuali, e il servizio di trasporto deve essere garantito senza sospensioni e interruzioni, che configurano una inadempienza a danno dei passeggeri”.

Potrebbero interessarti anche