12:52 | Droga, maxi operazione della Polizia: 11 arrestati e 15 indagati

E’ di 11 persone arrestate e 15 indagate il bilancio conclusivo di una vasta operazione antidroga portata a termine dagli agenti del Commissariato San Basilio nella zona denominata “case occupate”.

Le indagini sono andate avanti per diversi mesi ed hanno consentito agli investigatori di accertare le modalità con le quali un gruppo di persone avevano messo su un vero e proprio “negozio a cielo aperto”, operativo 24 ore su 24, per tutti gli interessati all’ acquisto di stupefacenti. Sono gli agenti del Commissariato San Basilio, diretto dal Dr. Adriano Lauro che nella zona denominata “case occupate”, compresa tra via Gigliotti e via Mechelli, hanno scoperto e smantellato una vera e propria organizzazione che si dedicava allo spaccio di hashish, marijuana e cocaina.

I clienti frequentatori del “negozio” provenivano dalla capitale ma anche dalla provincia, sicuri di potersi procurare in qualsiasi momento della giornata ciò che gli serviva. L’attività di spaccio, più volte finita sotto l’attenzione degli organi di informazione, anche per le lunghe code di “automobilisti – acquirenti”, negli ultimi tempi era già stata notevolmente ridimensionata proprio grazie agli interventi della Polizia. Infatti, i numerosi arresti eseguiti, il sequestro di rilevanti quantitativi di stupefacenti (circa 50 Kg.) e di denaro ( circa 180.000 euro) nonchè l’incessante attività di controllo del territorio, avevano costretto gli spacciatori a intraprendere nuove strategie per sfuggire all’azione delle forze dell’ordine. Questa riorganizzazione, non ha tuttavia impedito agli investigatori di continuare nell’attività di indagine. Particolare importanza hanno avuto gli appostamenti e la continua osservazione dei luoghi interessati allo spaccio fino a raggiungere i risultati odierni.

Le indagini hanno consentito di accertare che le persone coinvolte, operavano con una precisa distribuzione dei ruoli. Esisteva la vedetta, colui che oltre a segnalare la presenza della Polizia, aveva il compito di contattare il cliente e, valutata la richiesta, di indirizzarlo al pusher più adatto alle sue esigenze. Altri soggetti invece avevano il compito di ricevere il denaro incassato ed altri ancora di provvedere all’acquisto dei pasti. Il tutto seguendo una regolare turnazione articolata nelle 24 ore.

Sono 8 le ordinanze di custodia cautelare in carcere emesse dall’A.G. sulla base delle risultanze investigative degli investigatori ed eseguite nella giornata di ieri nei confronti di A.S. di 25 anni, D.G.S. di 29 anni, D.M.A. di 28 anni, G.J. di 32 anni, di M.C. di 34 anni, di M.R. di 52 anni, di P.M. di 21 anni e di T.F. di 41 anni. Sono state inoltre notificate altre 3 misure cautelari di presentazione quotidiana presso il Commissariato di zona. Le misure cautelari sono state emesse nel contesto dell’indagine che ha coinvolto nel complesso 26 persone, tutte indagate per spaccio di sostanze stupefacenti.

A seguito delle perquisizioni eseguite nei confronti di esse, sono state arrestate in flagranza 3 persone, M.G., di 25 anni trovato in possesso di 9 grammi di cocaina e di 90 grammi di hashish, di P.L., un 24 enne, trovato in possesso di 100 grammi di marijuana e di C.M., una 36enne che deteneva all’ interno della cantina circa 300 grammi di marijuana e 35 grammi di cocaina, sostanze già suddivise in dosi e pronte pertanto per essere vendute.

Durante l’operazione sono stati sequestrati altri 1.000 euro nonché dei bilancini e materiale per il confezionamento delle dosi di stupefacente. Nell’abitazione di uno degli indagati M.R. di 52 anni, irreperibile al momento delle perquisizioni,è stata rinvenuta una pressa per confezionare i panetti di droga fino ad un chilo, un etto di marijuana e 15 grammi di cocaina. Sono stati inoltre sequestrati 80 manufatti artigianali esplodenti, per un peso complessivo di circa 40 kg, probabilmente in attesa di essere “smerciati” nell’imminenza delle festività.

Potrebbero interessarti anche