13:07 | Facebook, bufera su Instagram, piovono chiusure di account

Pioggia di proteste con chiusure di account in massa a Instagram, il portale internet di condivisioni di fotografie e immagini controllato da alcuni mesi dal social network Facebook.

Secondo quanto riporta il Financial Times a scatenare l’ondata di proteste degli utenti sono state le nuove regole sulla privacy, che autorizzano gli inserzionisti pubblicitari ad utilizzare le immagini degli utenti senza alcuna compensazione.

In base infatti alle nuove regole le informazioni private di tutti gli utenti di Instagram andranno a confluire in un unico database condiviso con Facebook che l’ha acquisito ad aprile scorso per un miliardo di dollari. Ma soprattutto Facebook avrà il diritto perpetuo a monetizzare i diritti di tutte le foto pubbliche pubblicate su Instagram ad altre società o organizzazioni, anche per scopi pubblicitari: una mossa che potrebbe trasformare il colosso social fondato da Mark Zuckerberg nella più grande agenzia fotografica del mondo.

In pratica dal 16 gennaio la nuova normativa sulla privacy consentirà a Instagram di condividere più direttamente le informazioni con la casa madre, cioè il social network di Mark Zuckerberg, ma anche di usare le foto degli utenti per pubblicità o promozioni, senza riconoscere una remunerazione agli autori degli scatti e senza dare la possibilità agli utenti di “disabilitare” questa opzione. In sostanza le foto degli utenti potranno apparire in una pubblicità senza che il proprietario sia avvertito. L’unico modo per rifiutare le nuove condizioni di servizio è non usare Instagram, quindi cancellare il proprio account.

E non si tratta del primo caso controverso di questo genere, secondo il quotidiano, società come Facebook e Google cercano di far passare nuove condizioni di utilizzo agli utenti, cercando di trovare nuovi canali di reddito.

Secondo gli analisti le nuove regole non sono inconsuete in questo settore, tuttavia Ian Maude, della società di ricerche Enders, avverte che Facebook rischia una specie di autogol per come si è mossa. “Avrebbe potuto gestire meglio una questione così sensibile”.

Instagram conta circa 100 milioni di utenti, più che raddoppiati da quanto il social network ne ha assunto il controllo, lo scorso aprile con una operazione mista di azioni e contanti da 730 milioni di dollari complessivi.

Potrebbero interessarti anche