10:19 | Droga, importavano cocaina dal Messico: tre arresti

Tre italiani – tra cui un anonimo ed insospettabile commerciante con la passione per il narcotraffico – sono stati arrestati dai finanzieri del Comando Provinciale di Roma in quanto ritenuti parte di un agguerrito gruppo di trafficanti di cocaina importata dal Messico.

Le indagini sul lucroso traffico di droga tra Messico e Italia sono state coordinate dalla Procura di Civitavecchia in collaborazione con la Dda di Roma: dopo mesi di intercettazioni telefoniche e pedinamenti il G.I.C.O. (Gruppo Investigazione Criminalità Organizzata) del Nucleo Polizia Tributaria di Roma ha fatto piena luce su ‘modus operandi’ e ruoli dei componenti della banda, formato da sette persone tra italiani e messicani.

La banda si avvaleva di corrieri che sbarcavano in aeroporti italiani nascondendo la droga tra capi di abbigliamento, anche intimo, appositamente modificati per superare indenni i controlli di polizia.

La mente criminale del gruppo era un italiano (D.I., 38 anni), ufficialmente titolare di un noto negozio di pasta fresca del quartiere Tuscolano, che gestiva, in prima persona, i rapporti con i narcos messicani. Nel corso delle indagini sono stati sequestrati complessivamente, tra Roma e Fiumicino circa 2,5 chili di cocaina, che se immessi sul mercato avrebbero potuto fruttare circa 250.000 euro.

Potrebbero interessarti anche