Consulta, Franco Gallo eletto presidente

Gallo_Franco

Il giurista è stato eletto con 14 voti a favore. Resterà in carica solo 7 mesi. Mazzella e Silvestri vicepresidenti

 

ROMA – Franco Gallo, con 14 voti a favore e una scheda bianca, è stato eletto presidente della Corte Costituzionale. Luigi Mazzella è stato invece nominato vicepresidente vicario della Corte e e Gaetano Silvestri secondo vicepresidente.
“Sull’Ilva faremo di tutto per accelerare i tempi della decisione“. E’ stata la prima dichiarazione ufficiale del 36° presidente della Consulta.

Gallo, 76 anni, romano, è professore ordinario di diritto Tributario presso la facoltà di Giurisprudenza alla Luiss e primo direttore di Scienze giuridiche della stessa Università. Ministro delle Finanze nel governo Ciampi nel 1993-1994. Al suo dicastero si deve, tra l’altro, la prima regolamentazione degli studi di settore, la parziale detassazione della prima casa, l’adeguamento della normativa fiscale alla direttiva comunitaria sul bilancio. Ma come ministro Gallo viene ricordato soprattutto perché è stato l’artefice della semplificazione del modulo della dichiarazione dei redditi (definito “lunare” dall’allora Capo dello Stato, Oscar Luigi Scalfaro).

Poco più di 10 anni dopo, il 14 settembre 2004, fu sempre Ciampi, allora Presidente della Repubblica a nominarlo giudice della Consulta: Gallo, che giurò il successivo 16 settembre, fu il primo esperto in diritto tributario a diventare giudice costituzionale. Dal 6 dicembre 2011 ha ricoperto a palazzo della Consulta il ruolo di vicepresidente. Il suo mandato alla presidenza della Corte Costituzionale sarà breve, in quanto rimarrà in carica solo fino a settembre prossimo.

Potrebbero interessarti anche