16:16 | Boato a Sant’Emerenziana, scoppia tubatura e l’acqua vola a oltre 20 metri

Un boato, poi una colonna d’acqua alta 20 metri è fuoriuscita dal sottosuolo schizzando in aria dopo aver divelto un tombino e superando il campanile della chiesa di Sant’Emerenziana e i palazzi dell’omonina piazza, nel quartiere Africano a Roma.

L’intera piazza e un tratto di via Nemorense, allagate, sono state chiuse al traffico. Sul posto sono intervenuti i vigili urbani, i pompieri e i tecnici dell’Acea per riparare il guasto. ‘Sembrava un geyser -hanno detto alcuni residenti- qui e’ tutto allagato’.

Ancora da quantificare i danni, ma i disagi provocati alla circolazione ci sono stati da subito, con sei
linee dell’Atac deviate e il traffico in tilt. Nessun ferito ma tanta paura tra i residenti per il forte boato al momento dell’esplosione.

A quanto si è appreso, il danno e’ stato provocato da una macchina che stava riasfaltando la strada:
passando avrebbe fatto saltare il tombino scaraventato successivamente dal gettito d’acqua.

L’Acea ha staccato la corrente elettrica e i negozi e i palazzi di via Nemorense e Libia sono al buio e senza elettricità. Mentre i tecnici sono a lavoro per riparare il guasto gli abitanti della zona e soprattutto i commercianti protestano per i disagi. Bar e ristoranti della zona hanno dovuto interrompere le attività.

Potrebbero interessarti anche