Campidoglio, arrivano 3 nuovi assessori

Giunta_slider_bisBarbuscia all’Ambiente, Milani ai Lavori pubblici e Spena alla Mobilità. Resteranno in carica per quattro mesi

 

ROMA – All’Ambiente l’avvocato Barbara Barbuscia, specializzata in tematiche di carattere ambientale nonché presidente dei provibiri del Movimento cristiano lavoratori di Roma. Ai Lavori Pubblici Massimo Milani, già coordinatore dello staff tecnico dell’assessorato. Alla Mobilità Maria Spena, vicepresidente del II Municipio di Roma.

Sono i tre nuovi assessori della giunta capitolina, presentati oggi in Campidoglio dal sindaco Gianni Alemanno. Subentrano rispettivamente agli ex assessori Marco Visconti, Fabrizio Ghera e Antonello Aurigemma, candidati alle prossime elezioni per il consiglio regionale del Lazio.

La prima conferma dunque è che nella nuova giunta di Alemanno ci sono due donne e un uomo, per rispettare le quote di genere. La seconda è che il posto di Fabrizio Ghera ai Lavori pubblici viene occupato dal suo capo segreteria Massimo Milani, per restare in quota Fratelli d’Italia. La terza è che l’assessore municipale Maria Spena va alla Mobilità per sostituire Antonello Aurigemma, anche se in un primo momento si era parlato della dirigente Angela Mussumeci.

A poco più di tre mesi dal voto per il Campidoglio arriva così il quinto rimpasto del sindaco Alemanno, voluto per sostituire i tre assessori candidati per la Pisana. La decisione doveva essere ufficializzata ieri, ma l’annuncio è avvenuto solo oggi segno che sui nomi, fino all’ultimo, regnava un’indecisione figlia delle prossime scadenze elettorali. La novità è rappresentata dalla Barbuscia, entrata nella rosa delle scelte all’ultimo minuto. La sua nomina è un segnale per l’elettorato cattolico, ma scalza quella di Gloria Pasquali, assessore al II Municipio, spinta dagli alemanni.

Mentre alla Mobilità il no alla Mussumeci, voluta dal delegato ai parcheggi Alessandro Vannini, è stata dettata, dicono, dalla sua vicinanza al centrosinistra. E con le voci di una candidatura di Goffredo Bettini alle primarie a sindaco meglio non rischiare.
Intanto si fanno già i conti: per questi quattro mesi le nomine costeranno al Comune 50 mila euro. In consiglio lascia la carica di capogruppo Luca Gramazio, candidato alla Pisana, e il suo sostituto, fino alle elezioni regionali, toccherà a Giordano Tredicine.

Potrebbero interessarti anche