Enav, Carpatair ha ricevuto tutti gli avvisi meteo

Carpatair_sliderCorrette le indicazioni date ai mezzi di soccorso dalla torre di controllo. Indagati per disastro e lesioni colpose i due pilti

 

ROMA – In merito all’incidente aereo avvenuto a Fiumicino sabato scorso, Enav assicura di aver assistito correttamente il volo Carpatair e operato tutte le azioni previste per l’avvio della procedura di emergenza aeroportuale.

Riguardo alle dichiarazioni del portavoce della Carpatair, rilasciate ieri in un’intervista televisiva, Enav precisa che tutte le informazioni aeronautiche, incluse quelle meteorologiche relative alla direzione ed all’intensità del vento presso l’aeroporto di Fiumicino, sono state puntualmente fornite al volo Carpatair durante l’intera fase di avvicinamento e di atterraggio. Le medesime informazioni sono state fornite al volo Carpatair anche in forma automatizzata, come a tutti gli aerei precedentemente atterrati.

Per quanto concerne le dichiarazioni informali riportate da un quotidiano riguardo alle “indicazioni provvisorie e fuorvianti” sulla posizione dell’aeromobile che sarebbero state date ai mezzi di soccorso, l’Ente per l’assistenza al volo evidenzia di aver attivato il Piano di Emergenza Aeroportuale nel pieno rispetto delle procedure vigenti. Avvalendosi della tecnologia in torre di controllo, il personale di Enav ha infatti immediatamente allertato ed istruito tutti i mezzi di soccorso in maniera puntuale e precisa. Tutte le azioni operate da Enav prima, durante e dopo l’emergenza sono comunque riscontrabili nelle registrazioni consegnate alla Magistratura.

Intanto è di oggi la notizia che sono stati iscritti sul registro degli indagati per disastro e lesioni colpose il pilota e il co-pilota, entrambi di nazionalità rumena, dell’Atr72 Carpatair. L’iscrizione è stata operata dal procuratore di Civitavecchia, Gianfranco Amendola, che ha svolto un sopralluogo all’aeroporto di Fiumicino. Il magistrato ha anche deciso di affidare una consulenza tecnica all’ingegner Raffaele Brescia, maggiore dell’aeronautica militare nonché sperimentatore di volo a Pratica di Mare.

Toccherà all’esperto nominato dalla procura di Civitavecchia esaminare le due scatole nere per capire, tra l’altro, se il forte vento di quattro giorni fa è stato causa dell’incidente. Il procuratore Amendola ha poi interessato l’ispettorato del lavoro che dovrà dire la sua sulla regolarità dei contratti che regolano il rapporto tra Alitalia e il personale rumeno della Carpatair.

  

Potrebbero interessarti anche