12:04 | Sanità, commissione Ssn: preoccupa proliferare consulenze esterne

“Preoccupa il proliferare di consulenze esterne nel settore sanitario che costituiscono uno spreco di fondi imperdonabile, ancor di più in tempi di crisi economica”. Lo dice la Commissione parlamentare di inchiesta sull’efficacia e l’efficienza del Servizio sanitario nazionale nella sua relazione finale presentata oggi.

“Ad esempio – si legge nella relazione – è stato accertato che nel 2008 la spesa sanitaria ha raggiunto un importo di circa 148 miliardi, rispetto ai quali le consulenze ammontano a 790 milioni, pari a circa lo 0,50% della spesa sanitaria complessiva.

“Una cifra inaccettabile – dice il presidente della Commissione Ignazio Marino – se pensiamo che gli ultimi ticket sono stati introdotti in Italia per rastrellare una cifra pari a 850 milioni di euro. E’ emerso che le fattispecie più ricorrenti sono illegittimo conferimento di incarichi libero-professionali; illegittimi affidamenti di incarichi per attività di consulenza in materia contabile e tributaria; ingiustificate proroghe di contratti di consulenza; mancata attuazione di procedure selettive nella scelta dei consulenti; ricorso a consulenze anche in presenza di professionalità interne all’Azienda”.

Potrebbero interessarti anche