Sergio Marchi – La Destra – Regione

Marchi_SergioBiglietto unico integrato per tutta la rete dei trasporti regionale

Biglietto unico integrato per tutta la rete dei trasporti regionale che permetterà di viaggiare sia sul treno sia sugli autobus e le metropolitane. Questa la proposta di Sergio Marchi, candidato de La Destra alla Regione Lazio.

“Il modello è quello delle altre capitali europee – spiega Marchi -. Non vedo per quale motivo, ad esempio, un pendolare che abita a Viterbo, arrivato con il treno a Roma dove lavora, debba poi prendere un altro biglietto per utilizzare la metropolitana o spendere soldi sommando tre abbonamenti, quelli al trasporto urbano delle due città e quello ferroviario. Con l’integrazione tariffaria risparmierà con il vantaggio di poter usare il proprio abbonamento ovunque, anche per una gita occasione in un’altra città”.

“Sto pensando anche a un’altra forma di integrazione che – aggiunge Marchi – riguarda i viaggi-famiglia, sia per i biglietti ordinari sia per gli abbonamenti, che permetterebbe ai figli più piccoli accompagnati da un genitore di viaggiare gratis. Si incentiverebbe in questo modo la mobilità ecosostenibile anche nel fine settimana, permettendo alle famiglie che vivono in provincia di raggiungere i capoluoghi per lo shopping, il cinema, una mostra, lo sport e il tempo libero. Oltre ad aiutare economicamente le famiglie, soprattutto quelle giovani più colpite dalla crisi, che non essendosi potute permettere un casa in città rischiano di rimanere fuori dall’offerta culturale o per il tempo libero della città”.

“Il Biglietto Integrato Lazio – dichiara Marchi – oltre a facilitare l’accesso ai servizi regionali di mobilità, migliorerà, nel tempo, la qualità e l’efficienza del servizio di trasporto pubblico, permetterà una maggiore e più precisa informazione sugli orari e sui ritardi in tempo reale dei servizi di trasporto pubblico regionale”.

“Inoltre, in una sua versione elettronica – annuncia Marchi- permetterà, grazie a una smart card a microchip, non solo di accedere a qualsiasi mezzo pubblico (appositamente attrezzato) in qualunque zona del territorio regionale, ma anche di migliorare l’accessibilità dei cittadini ai servizi di trasporto (trasporto pubblico locale, parcheggi, bikesharing, carsharing), di contrastare le evasioni e le frodi, di ridurre i costi di gestione e di fidelizzare i clienti ai sistemi di mobilità sostenibile realizzati sul territorio del Lazio, di garantire in ogni momento la sicurezza personale di chi lo utilizza attraverso la diffusione capillare di sistemi di videosorveglianza”.

La parte più innovativa del progetto – conclude Marchi- quella di un sistema integrato regionale di bigliettazione elettronica, prevederà anche l’adeguamento tecnologico di autobus e stazioni ferroviarie da realizzarsi in project financing tra la Regione Lazio e soggetti privati”.

Potrebbero interessarti anche