10:28 | Elezioni, Alemanno invia lettera a candidati premier con richieste per Roma

Il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, ha inviato una lettera ai candidati premier Mario Monti, Pierluigi Bersani, Oscar Giannino, Beppe Grillo e Antonio Ingroia, per sottoporre alla loro attenzione le richieste di Roma Capitale a chi governerà l’Italia.

“Egregi Signori – scrive il Sindaco nella missiva – vi allego un breve documento in cui sono indicati i problemi essenziali di Roma Capitale che possono essere affrontati e risolti solo con gli interventi del Governo Nazionale e del Parlamento. Come potete notare, le prime due parti, quelle relativa all’economia, e alla sicurezza e al decoro della città, sono applicabili per tutti i comuni d’Italia.

La terza parte, invece, riguarda specificatamente il rapporto tra la città di Roma e le funzioni statali della Capitale e richiede interventi puntuali per il nostro territorio, a cominciare dal completamento della riforma di Roma Capitale. Mi auguro che, al di là delle diverse posizioni – conclude il Sindaco – questo contributo possa essere utile a definire il Vostro programma politico con una maggiore attenzione per i problemi drammatici della nostra Città”.

Queste le istanze specifiche per la città di Roma che il Sindaco sottopone all’attenzione dei leader politici: garantire un regolare trasferimento dei contributi statali e regionali; definire in modo completo l’ordinamento di Roma Capitale; sostenere il secondo Polo turistico di Roma attraverso l’approvazione dei regolamenti del Distretto turistico balneare e l’immediato avvio dei lavori del nuovo scalo aeroportuale “Fiumicino 2”; negoziare con l’Unione Europea l’utilizzo di fondi strutturali per la manutenzione e restauro del Centro storico di Roma, in quanto Patrimonio dell’Umanità riconosciuto dall’Unesco; disciplinare i cortei e le manifestazioni itineranti; finanziare attraverso il CIPE almeno due grandi opere per Roma: la chiusura dell’anello ferroviario e la creazione del Parco Fluviale del Tevere; ridurre la presenza nel centro storico delle “auto blu” assegnate dalle diverse Istituzioni e infine potenziare la presenza delle forze di polizia sul territorio, attraverso la diminuzione del personale impiegato per le scorte.

Potrebbero interessarti anche