16:24 | Peculato, assolto l’ex direttore del Tg1 Minzolini

L’ex direttore del Tg1 Augusto Minzolini è stato assolto dall’accusa di peculato per un presunto utilizzo improprio delle carte di credito aziendali. Lo hanno deciso i giudici della VI sezione del tribunale penale collegiale, che hanno disposto l’assoluzione con la formula “perché il fatto non costituisce reato”.

Nel capo di imputazione si contestava a Minzolini di aver sforato, in 14 mesi, il budget a sua disposizione per circa 68 mila euro. Somma che è stata restituita dall’ex direttore del Tg1. Nel corso di interrogatori Minzolini sostenne di aver usato la carta di credito per spese di rappresentanza e, comunque, senza che i vertici aziendali avessero mai obiettato qualcosa. L’inchiesta era stata aperta a seguito di un esposto di Antonio Di Pietro.

“E’ stata una via crucis”. Questo il commento dell’ex direttore del Tg1, Augusto Minzolini, dopo la  lettura della sentenza da parte dei giudici della sesta sezione  penale del tribunale di Roma che lo ha assolto dall’accusa di peculato. “Per seguire questo processo e partecipare a tutte le udienze – ha detto Minzolini parlando con i giornalisti – ho rifiutato l’incarico di capo ufficio di corrispondenza di New York per la Rai. Ho seguito tutte le udienze e quello a cui ho assistito oggi mi rincuora sul rapporto giustizia-informazione in questo paese”.

“Sono disgustato dai media. La questione giustizia-media è fondamentale e io ho dovuto scontare comunque una pena in questo anno e mezzo malgrado la mia assoluzione piena”, ha aggiunto l’ex direttore del Tg1. “In questo anno e mezzo – ha spiegato Minzolini, assistito dagli avvocati Franco Coppi e Fabrizio Siggia – sono stato in balia di questo assurdo meccanismo in cui non si ha la possibilità di difendersi”.

Potrebbero interessarti anche