Claudio Cecchini – Lz – Regione

Cecchini_ClaudioLa violenza sulle donne impone un impegno e una risposta delle istituzioni più forte

 

“La violenza sulle donne, il femminicidio, è un atto inaccettabile e che impone il massimo dell’impegno delle istituzioni politiche, della società civile, dei centri culturali e mediatici, per creare le premesse idonee ad eliminare il problema”. Lo afferma Claudio Cecchini già assessore alle politiche sociali e alla famiglia alla Provincia di Roma e candidato nella Lista civica per Nicola Zingaretti alle elezioni regionali del Lazio”.

“La manifestazione di Flash mob di oggi in tutto il mondo – nella sua originalità e spettacolarità – è un modo festoso per tenere alta l’attenzione di tutti” – continua Cecchini. “Bene. Condivido. Ma ancora più importanti sono le risposte politiche e culturali che devono crescere. Per questo ho firmato la Convenzione nazionale contro la violenza maschile sulle donne che è una proposta politica unitaria, aperta che invita le Istituzioni – come scrivono i promotori – ad un confronto aperto e chiede al governo di verificare l’efficacia del Piano Nazionale contro la violenza varato nel 2011, con revisione del Piano stesso insieme al coordinamento promotore della Convenzione”.

“Ho sempre pensato – conclude Cecchini – che la dignità della donna, la valorizzazione del suo ruolo e delle sue capacità, siano una risorsa necessaria per lo sviluppo della nostra provincia e del Paese. Bisogna insistere nell’attivare progetti concreti in questa direzione. Quando ero assessore, ad esempio, ho realizzato un Piano per la tutela della nascita cha parte proprio da questi principi a favore dei nascituri e delle partorienti. Spero di potere realizzare questi obiettivi, più e meglio, anche nella Regione Lazio”.

Potrebbero interessarti anche