Ultime ore di campagna elettorale

Comizi_elettoraliGli impegni dei leader maximi. Bersani e Grillo a Roma, Berlusconi e Ingroia a Napoli, Monti a Firenze, Vendola a Bari, Maroni a Varese

 

 

ROMA – Oggi ultimo giorno di campagna elettorale prima delle tradizionali ventiquattr’ore di silenzio che precedono le giornate del voto. Poi urne aperte domenica 24 dalle 8 alle 22 e lunedì 25 dalle 7 alle 15.

Pier Luigi Bersani, segretario del Pd e candidato premier della coalizione di centrosinistra di cui fanno parte Sel, Centro Democratico, Psi e Moderati, chiude la sua campagna elettorale a Roma con Nicola Zingaretti, candidato a governatore del Lazio. Alle 17 saranno al Teatro Ambra Jovinelli per incontrare gli elettori e ringraziare i volontari che hanno preso parte alla campagna elettorale. E’ stata scartata l’ipotesi di tenere un comizio conclusivo a piazza Don Bosco, nel quartiere del Tuscolano. In mattinata, Bersani e Zingaretti si recheranno in alcuni mercati della città.

Nichi Vendola, leader di Sel, ha deciso di trascorrere l’ultimo giorno di campagna elettorale in Puglia: alle ore 11 sarà a Bitonto per una manifestazione pubblica presso il Teatro Traetta in Via Goldoni, alle ore 18,30 sarà ad Altamura presso la sala Tommaso Fiore, dalle ore 19.00 in poi sarà infine a Bari in piazza Federico dove si tiene una manifestazione unitaria del centrosinistra.

Silvio Berlusconi ha scelto Napoli per l’ultima iniziativa della campagna elettorale. Alle 17 parlerà presso la Mostra d’ Oltremare a Napoli. Subito dopo il leader del Pdl tornerà a Roma per registrare l’ appello finale al voto che sarà trasmesso dalla Rai. Roberto Maroni, segretario della Lega Nord e alleato del Pdl, conclude la campagna elettorale del Carroccio a Varese nel pomeriggio in corso Matteotti.

Mario Monti chiude la campagna elettorale di Scelta civica a Firenze, presso lo storico Teatro La Pergola. Anche in questa occasione non saranno presenti né Gianfranco Fini, né Pier Ferdinando Casini che pure con Fli e Udc fanno parte della coalizione guidata da Monti. Fini concluderà la sua campagna elettorale a Bari, intervenendo presso il Cinema Royal alle 19,30. Casini chiude la propria campagna elettorale a Cuneo e a Torino.

Antonio Ingroia e’ stato protagonista ieri sera di una manifestazione elettorale nel Gran teatro di Saxa Rubra a Roma, mentre oggi sarà a Napoli dove e’ fissata in serata la chiusura della sua campagna elettorale presso il Palapartenope.

C’è poi grande attesa per il comizio di Beppe Grillo che chiude il suo ”tsunami tour” nelle piazze d’Italia. L’appuntamento e’ nel pomeriggio a Roma: inizio alle 14 e conclusione a mezzanotte. Il programma prevede musica dal vivo, filmati da Internet, testimonianze degli amministratori locali del Movimento 5 Stelle. La colonna sonora della manifestazione e’ stata messa a punto da Adriano Celentano. Alcune indiscrezioni non escludono che il cantante possa fare la sua comparsa a fianco di Grillo, come ha già fatto Dario Fo a Milano. Ha scritto sul suo blog il leader del Movimento 5 Stelle: ”Sarà una grandissima, storica, straordinaria manifestazione. Se la ricorderanno per qualche decennio. Dalla piazza San Giovanni a Roma ci collegheremo alle piazze d’Italia che seguono lo streaming dell’evento”.

Ieri Grillo, parlando a Viterbo, ha detto di attendersi un milione di persone. Per ragioni di sicurezza e in previsione di una massiccia partecipazione alla manifestazione dei grillini, la Questura di Roma ha disposto la chiusura della stazione San Giovanni della linea A della metropolitana dalle 16 di venerdì 22 febbraio ”fino a cessate esigenze”.

Conferenze stampa finali di quaranta minuti ognuna dei leader delle coalizioni nel palinsesto di Raidue dalle 21 alle 23. Berlusconi, Bersani e Monti – in ordine sorteggiato – avranno la possibilità di esporre le proprie posizioni. Nessun faccia a faccia conclude la campagna elettorale in tv, dove sono previsti gli appelli finali di tutti i leader delle liste elettorali in competizione. Oltre 47 milioni di italiani sono chiamati al voto domenica e lunedì.

Si vota anche per il rinnovo delle Assemblee regionali di Lazio, Lombardia e Molise. Le elettrici superano gli elettori di ben 2 milioni. Come si apprende da un comunicato del ministero degli Interni, ”lo scrutinio avrà inizio lunedì 25 febbraio, al termine delle operazioni di voto e di riscontro dei votanti, cominciando dallo spoglio delle schede per l’elezione del Senato”. Successivamente martedì 26 febbraio, a partire dalle 14, si svolgeranno gli scrutini per le elezioni regionali. Gli elettori della circoscrizione estero che eleggeranno 12 deputati e 6 senatori dei complessi 630 e 315.

Nel frattempo, in occasione delle consultazioni elettorali, la Questura di Roma ha pianificato una serie di controlli che impegnano tutti i commissariati della capitale. Al centro del piano c’è la sicurezza degli edifici pubblici, degli stabili che ospitano le ambasciate, i Ministeri ed i seggi elettorali. Particolare attenzione anche ai centri di produzione televisive e radiofoniche e ai luoghi di culto.

Gli agenti, coadiuvati dalle unità cinofile e squadre antisabotaggio, hanno monitorato i numerosi cunicoli e tombini nei pressi di obiettivi sensibili, sopratutto nelle vicinanze delle sedi diplomatiche, come l’Ambasciata degli Stati Uniti d’America in Via Veneto.

E’ stata inoltre pianificata la sorveglianza continua dei seggi da sabato alle ore 14 fino alla chiusura delle operazioni di voto, che prevedono lo spoglio delle schede per le elezioni regionali a partire da martedì prossimo alle ore 14.

Potrebbero interessarti anche