15:59 | Sfiduciato Giacomini (Pdl), presidente del XX municipio

Gianni Giacomini (Pdl), presidente del XX municipio, è stato sfiduciato con una mozione approvata da 13 consiglieri su 25. Giacomini, che ha governato per 5 anni il territorio che comprende anche Ponte Milvio, in realtà si era già dimesso il primo marzo.

Tra i motivi della mozione di sfiducia, la mancanza di trasparenza degli atti amministrativi e il non aver contrastato situazioni di illegalità e abusivismo. I passi successivi nel futuro del XX municipio sono lo scioglimento del Consiglio e la nomina da parte del sindaco di un commissario ad acta.

“Giacomini è stato sfiduciato. Con 13 voti contro l’Assemblea Municipale scrive la parola fine su una gestione politica caratterizzata da ritardi, incapacità, mancanza di trasparenza e disservizi. E’ quanto dichiarato in una nota dal capogruppo del Pd in XX Municipio Daniele Torquati.

Il Municipio XX ora ha la passibilità di aprire una nuova pagina del governo locale segnata dal confronto democratico, dalla trasparenza, dall’innovazione e dalla progettualità che il centrosinistra è in grado di mettere in campo da subito. Con la sfiducia si conclude un’esperienza negativa che è durata fin troppo tempo, ma soprattutto appare del tutto evidente che la votazione di oggi ha reso palese l’inadeguatezza di una Giunta e l’inaffidabilità della destra di governo che dura da oltre 15 anni”.

“Nella giornata di oggi, abbiamo votato con amarezza la mozione di sfiducia che manda a casa, per la prima volta nella storia, un presidente di centrodestra nel XX Municipio. Lo abbiamo fatto consapevolmente e volontariamente, senza personalismi, senza contropartite, senza alcun rancore, ma con la convinzione assoluta che questo fosse il bene della cittadinanza che rappresentiamo, del nostro partito e dei valori che da sempre perseguiamo nello svolgimento della nostra attività politica”. Lo affermano, in una nota, i consiglieri del Municipio Roma XX, Simone Ariola, Giorgio Mori e Federico Targa.

La reazione del partito non si è fatta attendere. “Prendiamo atto – ha affermato Vincenzo Piso, deputato e coordinatore regionale del Lazio del Pdl – della decisione e dei conseguenti comportamenti dei tre consiglieri municipali del Pdl che hanno deciso di intestarsi il, da loro menzionato, record negativo di aver mandato a casa il presidente del XX Municipio”.

“Dinanzi a un fatto di tale gravità non esistono giustificazioni di sorta – sottolinea – il partito ha il dovere, non solo di prendere atto di un tale accadimento, ma anche e soprattutto di trarre le conseguenze di quanto accaduto. Per questo – ha concluso Piso – proporremo immediatamente l’espulsione dal partito dei tre consiglieri municipali che si sono resi responsabili di quanto sopra esposto”.

“Esprimo la mia solidarietà a Gianni Giacomini, oggi incomprensibilmente sfiduciato da presidente del XX Municipio. L’alto consenso fra i cittadini ottenuto nel suo territorio, dimostra come Giacomini abbia ben operato in tutti questi anni. Entro oggi sarà nominato l’assessore capitolino incaricato di fare il Commissario in XX”. Lo comunica il sindaco di Roma, Gianni Alemanno.

Potrebbero interessarti anche