Papa, seconda giornata di Congregazioni

cardinali_sliderIn attesa della data del Conclave. Da oggi chiude la Cappella Sistina

 

ROMA – E’ iniziata alle 9.30 nella nuova Aula del Sinodo la terza Congregazione generale dei cardinali, in vista del Conclave che eleggerà il successore di Benedetto XVI al Soglio Petrino. I cardinali americani sono stati fra i primi ad entrare in Vaticano  questa mattina. I porporati sono giunti tutti insieme, a bordo di un pulmino Mercedes, noleggiato per tutta la durata del loro soggiorno romano. Altri cardinali arrivano a bordo delle auto di rappresentanza e diversi giungono a piedi, affrontando l’assedio di giornalisti, fotografi e cameramen ma mantenendo finora un ferreo riserbo.

Ieri se ne sono svolte due, una la mattina e una il pomeriggio. Oggi e domani, invece, se ne svolgerà una sola: soltanto di mattina. Entro domani dovrebbero inoltre arrivare a Roma tutti i Porporati ancora assenti, senza i quali non è possibile stabilire la data di inizio del Conclave.

Assenti alle Congregazioni di ieri sono risultati tredici Cardinali: l’egiziano Naguib, il libanese Rai, i tedeschi Meisner, Lehman, e Woelki, lo spagnolo Rouco Varela, i polacchi Grocholewski e Nicz, il vietnamita Pham Minn-man, il senegalese Sarr, il ceco Duka, e Tong di Honk Kong. Cinque però sono giunti a Roma in serata: i tedeschi Meissner e Woelki, il libanese Rai e l’africano Sarr hanno già prestato il loro giuramento sulla segretezza del Conclave. Mentre il domenicano Duka lo farà stamani.
Alle congregazioni partecipano tutti i 115 Cardinali che eleggeranno insieme ai 92 ultraottantenni che invece non entreranno nella Cappella Sistina.

Nel frattempo la Santa Sede ha fatto sapere che da oggi alle 13.00 chiuderà al pubblico la Cappella Sistina, dove si svolgerà – in data da stabilire – il prossimo Conclave. Nel medesimo periodo, e fino a data da destinarsi, non saranno visitabili, lungo il percorso espositivo dei Musei vaticani, l’Appartamento Borgia e la collezione di Arte religiosa moderna.

La chiusura della Cappella Sistina è un segnale dell’avvicinarsi del Conclave, ma l’avvio dei lavori – per posizionarvi la stufa collegata al camino dal quale il mondo apprenderà la notizia dell’ elezione del nuovo Papa, ma anche per arredarla in modo che possa ospitare i 115 cardinali elettori – deve essere ordinato dal camerlengo, Tarcisio Bertone, sentita la Congregazione Generale dei cardinali.

Infine una curiosità Anche il Conclave può diventare un’occasione per fare cassa, e la possibilità di speculare sui prezzi delle abitazioni in affitto. Secondo infatti le analisi di Casevacanza.it, sito di Gruppo Immobiliare specializzato in affitti turistici, dal giorno stesso in cui e’ stata data la notizia delle dimissioni di Papa Benedetto XVI gli annunci di case vacanza nella Capitale sono cresciuti del 20%. Anche i prezzi sono cresciuti, portando le cifre a livelli di alta stagione.

Benché la data di inizio del Conclave non sia stata ancora ufficializzata, chi ha voglia di dire Io c’ero nel giorno dell’elezione del nuovo Pontefice (e assistere alla prima Santa Messa) e’ già corso ai ripari: la domanda di alloggi per il periodo compreso tra l’11 e il 17 marzo ha visto un aumento del 30%.

Potrebbero interessarti anche