14:13 | Da oggi i nuovi pass disabili con chip antitruffe

Roma rinnova i pass disabili e si adegua alla normativa europea sui nuovi contrassegni, che saranno validi in tutti i 27 paesi aderenti alla Ue, e renderanno più dura la vita a tutti coloro che sfruttano falsi o fotocopie. Ad annunciarlo, questa mattina in Campidoglio, il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, il presidente Roma Servizi per la Mobilità, Massimo Tabacchiera, il delegato per le Politiche della Disabilità, Michele Colangelo, l’assessore alla Mobilità, Maria Spena, e il vice comandante della Polizia Municipale, Dinatella Scafati, che hanno presentato il nuovo pass europeo, in distribuzione già da oggi, e che in una prima fase, riguarderà tutti coloro che faranno richiesta di rinnovo, duplicato o nuovo rilascio, e in una seconda fase a tutti i possessori.

“Guardando al passato abbiamo visto tanti bruttissimi episodi sui pass di truffe, che hanno rappresentato un comportamento deprecabile nei confronti di chi soffre delle difficoltà e un mancato introito per le casse del comune – ha detto il sindaco Alemanno -. In questo modo miglioriamo la qualità morale del vivere insieme e le regole e chiudiamo definitivamente con gli scandali del passato che non si devono più ripetere”.

A Roma attualmente ci sono oltre 62 mila pass disabili validi, per un totale di più di 150 mila targhe associate, e 18 mila pass invalidi, di persone decedute. Nei soli ultimi sei mesi, dalle verifiche fatte dall’Agenzia per la Mobilità, i pass non più validi e mai restituiti sono stati 1064 e di questi solo in 450 hanno restituito il pass.

“Un cartellino europeo può consentire un diritto e una circolazione più ampia, eliminando i disagi – ha affermato Massimo Colangelo -. Mi piace anche pensare che con tutto questo si crei un modello per garantire una vita migliore alle persone che hanno difficoltà. E’ un’iniziativa importante che va ad unire e saldare l’Europa”.

Il nuovo pass oltre a cambiare formato e colore, passando dall’arancione al celeste, avrà sul retro la fotografia del possessore del pass e la firma e, ciò che lo rende non falsificabile, un chip informatico, contenuto al suo interno, che consentirà agli accertatori, provvisti di palmare, di verificarne immediatamente la validità o meno.

“Con questo intervento andiamo a garantire un diritto fondamentale a tutte quelle persone che già vivono delle difficoltà” ha ricordato l’assessore Spena. Al termine della conferenza stampa di presentazione il presidente dell’Agenzia per la Mobilità, Massimo Tabacchiera, ha chiesto al sindaco Alemanno, di farsi portavoce con gli altri sindaci, per creare una banca dati nazionale che contenga tutti i pass nazionali.

Potrebbero interessarti anche