15:51 | Comune, da oggi al 12 aprile domande per asili nido al Caf

Da oggi fino al 12 aprile sarà possibile presentare domanda per l’iscrizione agli asili nido comunali. Rispetto agli anni scorsi, le famiglie interessate potranno presentare domanda direttamente al Caf, senza dover scaricare i moduli online, compilarli, richiedere l’Isee e depositare poi la richiesta nei municipi di appartenenza (oppure compilarla online, dopo aver comunque richiesto l’Isee al Caf). Resterà comunque aperta la possibilità di presentare domanda online e agli sportelli del municipio.

La novità, che riguarderà anche le domande per le mense scolastiche e’ frutto di un accordo del Campidoglio con i Caf, presentata oggi in Campidoglio dal sindaco Gianni Alemanno e dall’assessore capitolino alla Famiglia, Gianluigi De Palo.
“Ci auguriamo – ha detto Alemanno – che tutte le famiglie siano nelle condizioni di presentare la domanda. L’accordo con i Caf consentirà di ridurre i carichi familiari agevolando le procedure”.

Nel corso della conferenza è stato ricordato che Roma Capitale mette a disposizione delle famiglie 460 asili nido. La tariffa media mensile è di 146 euro e, secondo i conti del Campidoglio, e’ la più bassa tra le grandi città italiane (a Bolzano si pagano in media 399 euro, a Firenze 338 euro, a Torino 337 euro, a Napoli 185 euro). Il numero totale di posti disponibili per l’anno educativo 2013-2014 sarà di 21.728.

L’obiettivo del Comune di Roma e’ accogliere il 33% delle domande, come richiesto dal parametro di Lisbona. Attualmente, Roma Capitale e’ al 27% e investe ogni anno per gli asili nido oltre 244 milioni. Dal 2008 ad oggi, le domande di iscrizione agli asili nido comunali sono aumentate del 9,13% mentre le liste di attesa finali si sono ridotte del 19,94%: nel 2008 erano in lista d’attesa 5.600 bambini, negli ultimi 3 anni invece in lista d’ attesa ci sono 4.169 bimbi. “Questi risultati – ha aggiunto Alemanno – sono profondamente significativi in un momento di crisi economica”.

La graduatoria definitiva delle domande di iscrizione ai nidi comunali sarà disponibile il 6 giugno. Sul nuovo modello di domanda, “senza timor di smentita – ha detto De Palo – possiamo dire che si tratta di una grande operazione di efficientamento di costi e di tempo, sia per le famiglie che per la pubblica amministrazione”.

Potrebbero interessarti anche