10:44 | Carburanti, prezzi self in calo, spinte sempre più competitive

Mercati internazionali in leggero aumento, prezzi raccomandati e praticati stabili (ma con tendenza al rialzo per politiche locali), prezzi self in diminuzione. Questa la fotografia della rete carburanti scattata oggi dal ‘Quotidiano Economia’.

Proprio riguardo questo mercato, si registra una diminuzione dei prezzi rispetto alla settimana precedente, frutto della discesa dei prezzi raccomandati, Eni in testa. Le punte minime, che sono la cartina di tornasole dei limiti ai quali può arrivare la spinta della competizione in questo settore, scendono ancor di più sotto 1,7 euro/litro per la benzina e 1,6 per il diesel, continua la nota.

Da notare che comunque e’ assai amplia anche la forchetta tra i valori medi self delle petrolifere che, per la “verde” sono compresi tra 1,790 euro/litro e 1,811; per il diesel tra 1,686 e 1,709 euro/litro. Sul ‘servito’ intanto le “punte” sono le seguenti: benzina 1,909 euro/litro, diesel 1,800, gpl 0,861. Le medie nazionali si posizionano a 1,867 euro/litro per la “verde”, 1,769 per il diesel e 0,836 per il gpl.

Più nel dettaglio, a livello Paese, il prezzo medio praticato della benzina (sempre in modalità “servito”) va oggi dall’1,840 euro/litro di Eni all’1,867 di Tamoil (no-logo a 1,747). Per il diesel si passa dall’1,741 euro/litro sempre di Eni all’1,769 sempre di Tamoil (no-logo a 1,621). Il gpl infine e’ tra 0,813 euro/litro di Eni e 0,836 di IP (no-logo a 0,789).

Potrebbero interessarti anche