15:36 | Indagini feto Circo Massimo: da chiarire se nato vivo

A Roma proseguono le indagini sul feto trovato ieri sera nel cestino dei rifiuti del bagno del bar Gusto Massimo, in via del Circo Massimo, al centro. L’impressione degli inquirenti è che non si riuscirà in breve tempo a risalire alla donna che lo ha abbandonato.

I carabinieri hanno acquisito (ma non ancora visionato) le immagini riprese da alcune telecamere che potrebbero aver filmato la donna, telecamere posizionate nei pressi di altri locali vicini al bar e della metropolitana, che dista pochi metri.

Il barista che ha trovato il feto ha raccontato ai militari che nel pomeriggio una donna di carnagione chiara, castana, alta circa un metro e sessanta, sui 20-30 anni, aveva usato il wc del locale ed era poi uscita senza consumare niente. Potrebbe, forse, essere lei.

Anche dagli ospedali della città, subito allertati, ancora non sono giunte risposte utili alle indagini. Dall’Istituto di medicina legale si attende poi il responso delle analisi sul feto, che arriverà in qualche giorno: si dovrà tra l’altro chiarire se effettivamente si sia trattato di un aborto oppure se il feto sia nato vivo, particolare che cambierebbe l’ipotesi di reato nei confronti della donna.

Potrebbero interessarti anche