10:34 | Carburanti, prezzi fermi. Leggera diminuzione sulla verde

Sono ormai una decina di giorni (l’ultima maxi discesa Eni su benzina e diesel, che ha innescato i consueti ribassi generalizzati, e’ del 14 marzo) che la rete carburanti vive una sostanziale stabilità fatta di assestamenti altalenanti. E’ quanto emerge dalle rilevazioni di Quotidiano energia, secondo cui in questo scenario si inserisce la variazione sui prezzi raccomandati decisa da Tamoil (-1 cent euro/litro su entrambi i prodotti), ”più che altro per allinearsi agli altri operatori”, mentre Esso opera un micro ritocco, sempre al ribasso, di 0,3 cent.

Il tutto, osserva Qe, con mercati internazionali in leggero rimbalzo sulla benzina, fermi sul diesel. A livello di prezzi praticati sul territorio, leggera diminuzione per la ‘verde’. Le ‘punte’ sono le seguenti: benzina 1,909 euro/litro, diesel sotto 1,800 (1,797), gpl 0,860. Le medie nazionali si posizionano a 1,8695euro/litro per la “verde”, 1,766 per il diesel e 0,835 per il gpl.

Più nel dettaglio, a livello Paese, secondo quanto risulta in un campione di stazioni di servizio, il prezzo medio praticato della benzina (sempre in modalità ‘servito’) va oggi dall’1,842 euro/litro di Eni all’1,865 di Tamoil e Shell (no-logo a 1,746). Per il diesel si passa dall’1,741 euro/litro sempre di Eni all’1,766 sempre di Tamoil (no-logo a 1,619). Il gpl infine e’ tra 0,811 euro/litro di Eni e 0,835 di Q8 (no-logo a 0,786).

Potrebbero interessarti anche