L’Agcom a difesa del diritto d’autore

Rassegna_StampaAnnullata la prima gara di assegnazione del servizio di rassegna stampa telematica priva di alcuni requisiti

 

ROMA – L’Autorità Garante per le comunicazioni, cui per legge spetta il compito istituzionale di garantire la tutela del diritto d’autore, a seguito della richiesta di rettifica presentata da Promopress 2000, la società fondata dagli editori che si occupa della gestione delle licenze per le rassegne stampa, ha provveduto ad annullare l’originaria procedura di assegnazione del servizio di rassegna stampa telematica, ritenuta carente sotto il profilo sostanziale e non rispondente alla normativa generale sul diritto d’autore.

La nuova delibera dell’Agcom, pubblicata sul sito dell’Autorità il 20 marzo 2013, include espressamente tra i requisiti dell’impresa concorrente quello dell’effettiva titolarità dei diritti di utilizzazione economica dei prodotti editoriali richiesti, ribadisce in maniera inequivocabile la necessità di rispettare il dettato normativo “al fine di garantire una più efficace effettività del diritto delle imprese editoriali alla tutela dei diritti di riproduzione dei propri contenuti”.

Potrebbero interessarti anche