10:28 | Carburanti, possibile Pasqua senza rialzi sulla rete

Quotazioni internazionali ancora in aumento anche per effetto di un euro assai debole ma, per ora, i prezzi raccomandati sulla rete carburanti nazionale si mantengono stabili. A livello di territorio di conseguenza i prezzi praticati alla pompa registrano ancora ritocchi al ribasso per effetto dei movimenti dei giorni scorsi.

La domanda a questo punto e’ se, in assenza di interventi sui prezzi raccomandati fino a Pasqua, i consumatori potranno beneficiare nel fine settimana di ”pieni” meno costosi malgrado il recente trend delle quotazioni. Non a caso le no-logo, che rispondono in anticipo al mercato, hanno rincarato lievemente i due prodotti.Vedremo domani.

Intanto, le ‘punte’ sono per lo più in flessione: benzina 1,903 euro/litro, diesel ormai a 1,790, gpl 0,859. Le medie nazionali si posizionano adesso sotto quota 1,860 euro/litro per la ‘verde’ (1,859), 1,761 per il diesel e 0,833 per il gpl.

La situazione piu’ nel dettaglio (sempre in modalità ‘servito’), a livello Paese, secondo quanto risulta in un campione di stazioni di servizio che rappresenta la situazione nazionale per il Servizio Check-Up Prezzi QE, vede il prezzo medio praticato della benzina che va oggi dall’1,840 euro/litro di Eni all’1,859 di Tamoil (no-logo a 1,744). Per il diesel si passa dall’1,733 euro/litro sempre di Eni all’1,761 di Q8 (no-logo a 1,615). Il gpl infine e’ tra 0,808 euro/litro di Eni e 0,833 di Tamoil (no-logo a 0,786).

Potrebbero interessarti anche