10:34 | Società di trattamento rifiuti occulta al fisco 78 milioni, tre denunce

Una nota società, specializzata nel trattamento e riciclo di rifiuti speciali avrebbe occultato al Fisco, in sei anni, ricavi per oltre settantotto milioni di euro, nonché evaso l’Iva per circa otto milioni. E’ quanto hanno appurato i finanzieri del Comando Provinciale di Roma, al termine di una complessa verifica fiscale che ha evidenziato anche l’utilizzo di fatture attestanti operazioni commerciali inesistenti, al fine di abbattere il reddito imponibile e l’Iva da corrispondere all’Erario.

Al fine di ricostruire l’effettivo giro d’affari dell’impresa, le Fiamme Gialle della Compagnia di Pomezia si sono avvalse degli accertamenti sui conti correnti bancari e postali – intestati alla società ed ai suoi rappresentanti legali succedutisi nel tempo – i quali sono risultati cospicuamente movimentati con operazioni che non hanno trovato riscontro nelle scritture contabili ufficiali, presumibilmente per proventi “in nero” conseguiti con l’attività.

I militari hanno anche individuato fatture di vendita che sarebbero state fittiziamente emesse, al fine di ottenere anticipazioni di credito da alcune banche della zona. Tre le persone denunciate all’Autorità Giudiziaria di Velletri per omessa presentazione della dichiarazione annuale, dichiarazione fraudolenta e infedele e di mendacio bancario.

Potrebbero interessarti anche