RIscART, il festival sull’arte del riciclo

Festival_riciclo

Inaugura venerdì 5 aprile il primo festival internazionale dei riciclo d’auture. 10 giornate dedicate al tema del riuso e del recupero

 

E’ pronto a partire a Roma il nuovo Festival Internazionale di Arte e Riciclo: RIscARTI insieme alla Città dell’Altra Economia, dedicherà 10 giorni al tema del ri-uso con laboratori, proiezioni, spettacoli, esposizione di oggetti e design, per a affrontare la tematica ambientale attraverso lo strumento privilegiato dell’arte contemporanea.

Oltre la regola delle 4 r: riduzione, recupero, riciclo e riuso, c’è RiscArti: gli sc-arti, ovvero i resti, sono gli elementi ri fiutati, rimasti alla fine. Impara l’arte e mettila da parte per inventare ed assemblare oggetti, per dar nuova vita e nuovi utilizzi sotto forme diverse ai ri fiuti – sembra essere il messaggio degli organizzatori.

A RIscARTI festival, l’estetica dello scarto è un modo propositivo di costruire il cambiamento e, appunto, il riscatto: i materiali e l’energia contenuta nei rifi uti diventano sempre più preziosi in un mondo dalle risorse sempre più limitate. Lo sanno anche i consorzi che sponsorizzano l’evento (Cial, Corepla, Rilegno): l’arte è al servizio dello smaltimento e dell’ecologia.

E allora una vasca da bagno risulta più pratica in salotto, usata come poltrona, per chi preferisce una doccia veloce al mattino (Made by Ass. culturale C Tre); una cassettiera diventa una perfetta abatjour da comodino (Ass. Remmade) ed acquisisce quel valore simbolico delle cose che sono espressione della creatività.

Il Festival inaugura venerdì 5 aprile alle ore 19 con presentazione della Expo e delle collezioni internazionali (DrapArt e ReciclaMadrid), performance dei Prototipi Di Scartus (musiche con strumenti autocostruiti) e dei percussionisti Bamboo, che trasformano i rumori degli elettrodomestici a due velocità in suono e usano il righello come basso.

Se la quantità di oggetti che gettiamo è talmente grande che il “cosa farne” ci riempie di dubbi, di incertezze e spesso di rassegnazione, RIscARTI può fornire una nuova prospettiva. Così come passare davanti all’opera “I Temp(l)i cambiano” di Michelangelo Pistoletto, nel piazzale esterno, può offrire l’illuminazione che riciclare è un’arte!

Potrebbero interessarti anche