10:50 | Trasporti, oggi sciopero nazionale Tpl. A rischio bus, tram e metro

Oggi a rischio metro, bus e tram per lo sciopero nazionale del Trasporto Pubblico Locale proclamato dall’Unione Sindacale di Base Lavoro Privato. La protesta sarà di 4 ore, articolate in modo diverso sul piano territoriale.

A Roma lo sciopero dalle 20 alle 24 e coinvolgerà i lavoratori di Atac e dalle 12 alle 16 quelli di Cotral.

La protesta dell’Usb in città interesserà Atac e Roma Tpl: questa sera dunque, dalle 20 alla mezzanotte, saranno possibili disagi nel servizio di bus, tram, filobus, metropolitane e ferrovie Roma-Lido, Termini-Giardinetti e Roma-Civitacastellana-Viterbo. Nella stazioni, in caso di adesione allo sciopero da parte del personale addetto, scale mobili e ascensori verranno disattivati.

In regione, la protesta dell’Usb interesserà i bus extraurbani della Cotral sempre per quattro ore ma in questo caso i disagi saranno possibili dalle 12 alle 16.

Lo stop, si legge in una nota, “e’ indetto per il rinnovo del Contratto Nazionale, scaduto da oltre 5 anni; contro lo smantellamento del Trasporto Pubblico Locale, con le pesanti ricadute su dipendenti e cittadini; contro il sistematico smantellamento delle normative, dei diritti e dell’occupazione e contro gli accordi sulla flessibilità; contro una politica dei redditi, sostenuta dalla concertazione sindacale, che anno dopo anno ha prodotto una perdita del potere d’acquisto degli stipendi di almeno il 17,9%; per una politica salariale che metta fine all’impoverimento dei lavoratori; per un rilancio complessivo del Trasporto Pubblico Locale, affinché le risorse siano utilizzate per il miglioramento del servizio e non per ripianare i debiti creati dalle aziende attraverso una cattiva gestione; per sconfiggere la concertazione sindacale che, al massimo rallenta gli effetti rovinosi delle scelte neoliberiste senza impedire l’arretramento dei livelli di tutela dei lavoratori”.

Potrebbero interessarti anche