17:40 | Borsa, Milano chiude piatta, il Ftse Mib a -0,05%

Chiusura quasi piatta per la Borsa di Milano. A Piazza Affari al termine della giornata di negoziazioni, il Ftse Mib archivia gli scambi con un calo dello 0,05% a 15.243 punti, mentre l’All Share segna +0,10% a 16.313 punti.

Sul paniere principale, misti bancari e assicurativi, con guadagni per Intesa (+1,39%) e Generali (+1,14%), cali per Mediobanca (-2,55%), Mps (-3,49%), Ubi (-3,21%). Nell’energia, piatta Enel (-0,08%), in calo Saipem (-0,40%), ok Eni +0,69% e Snam +0,44%.

La maglia nera del Ftse Mib va a Pirelli (-6,33%) che accusa l’annuncio di venerdì scorso sul rinvio a novembre del piano industriale, prima previsto a maggio. Giù anche Finmeccanica (2,16%) e Telecom (-1,71%) dopo i rialzi della scorsa settimana; il titolo risente del report negativo di Credit Suisse.

Fuori dal paniere principale, bene Ti media (+4,24%) ed Rcs (+2,41%) in attesa della riunione del patto di sindacato, chiamato a valutare l’adesione all’aumento di capitale.

Le borse europee perdono quota nelle ultime fasi di seduta e chiudono deboli, influenzate dall’andamento negativo di Wall Street, che sconta i deludenti dati sull’occupazione in Usa diffusi venerdì scorso. Da segnalare il forte calo di Lisbona, che cede l’1,39% dopo che la Corte Costituzionale portoghese ha bocciato alcune delle misure di austerità che erano state concordate con la troika in cambio di sostegno economico.

Il Dax di Francoforte guadagna lo 0,05% a 7.662,64 punti, il Cac 40 di Parigi sale dello 0,09% a 3.666,78 punti, l’Ftse 100 di Londra avanza dello 0,43% a 6.276,94 punti, l’Ibex di Madrid perde lo 0,14% a 7.787,1 punti.

Potrebbero interessarti anche