09:01 | Carburanti, prezzi in calo nelle punte e nelle medie

Ancora una lieve discesa delle quotazioni internazionali dei prodotti, con la benzina a 558 euro per mille litri (diesel 584, a un passo dalla soglia dei 900 dollari/ton) e flessioni rispettivamente di 1,2 e 3 euro. Un trend che provoca ulteriori ribassi sui prezzi raccomandati con il calo registrato da IP (-1 cent euro/litro) e TotalErg (-0,5 su benzina e diesel). Tutto lascia però credere che si tratti degli ultimi movimenti in questa direzione. Anche se i margini lordi di questi giorni rispetto alla media dei tre anni precedenti lascerebbero spazi ad interventi sia pure contenuti. E’ quanto rileva Quotidiano energia nel check-up di oggi.

Prezzi praticati dunque in flessione anche sul territorio con cali nelle punte e nelle medie. Le prime restano da giorni ampiamente sotto 1,900 euro/litro per la benzina (1,890), a 1,769 per il diesel e 0,839 per il Gpl. Le medie nazionali dal canto loro si posizionano a 1,847 euro/litro per la “verde”, 1,747 per il diesel e 0,814 per il Gpl. No-logo sempre molto competitive.

La situazione piu’ nel dettaglio (sempre in modalità “servito”), a livello Paese, secondo quanto risulta in un campione di stazioni di servizio che rappresenta la situazione nazionale vede il prezzo medio praticato della benzina che va oggi dall’1,813 euro/litro di Eni all’1,847di Tamoil (no-logo giù a 1,709). Per il diesel si passa dall’1,710 euro/litro sempre di Eni all’1,747 ancora di Tamoil (no-logo a 1,592). Il gpl infine e’ tra 0,780 euro/litro di Eni e 0,814 di Tamoil (no-logo a 0,773).

Potrebbero interessarti anche