11:15 | Rapina una prostituta e la scaraventa da auto in corsa, arrestato 26enne romano

Rapina una prostituta e la getta dall’auto in corsa. Sono stati gli interni “zebrati” della sua vettura e le indicazioni fornite da un testimone a indirizzare le indagini della polizia su un 26enne romano, arrestato dalla polizia.

Secondo la ricostruzione degli agenti la donna, mentre si prostituiva, era stata avvicinata da un uomo a bordo di un’autovettura che, dopo averla invitata a salire sul mezzo, l’aveva minacciata con un coltello per farsi consegnare il denaro provento della sua attività. Al suo rifiuto, il giovane dopo averla palpeggiata l’ha denudata parzialmente alla ricerca del denaro nascosto all’interno degli indumenti, riuscendo ad impossessarsi anche della borsa e scaraventandola poi fuori dall’abitacolo mentre la vettura era in corsa.

I poliziotti nelle notti successive hanno effettuato dei servizi di appostamento e l’attività di indagine nell’ambito degli ambienti della prostituzione ha permesso loro di risalire all’identità della vittima, una cittadina di nazionalità albanese di 25 anni.

Sono stati poi i riscontri effettuati con il testimone e la vittima a permettere agli agenti di sequestrare sul tratto stradale nei pressi della Centrale del Latte il coltello utilizzato per la rapina e la borsa della vittima.

Quando i poliziotti hanno fermato il 26enne romano nel corso di un controllo, dopo che più volte a bordo della sua auto era transitato sulla via Tiburtina, hanno scoperto il “particolare rivestimento” degli interni, corrispondente a quello evidenziato nel corso delle indagini.

Potrebbero interessarti anche