11:56 | Trasporti, venerdì 12 e 19 aprile nero per scioperi Alitalia e Ferrovie

Sono in arrivo tre nuove proteste nel settore del trasporto pubblico. Il primo in calendario, venerdì 12 aprile, coinvolgerà il personale di Trenitalia. La protesta che si svolgerà per 8 ore, dalle 9 alle 17, interesserà gli addetti alla circolazione dei treni e quelli degli impianti fissi (comprese biglietterie e officine) aderenti a Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Ugl Trasporti e Fast Ferrovie. La decisione è stata presa per le mancate risposte di merito dal Gruppo Fs in materia di occupazione in particolare su manutenzione, gestione turni di lavoro degli equipaggi e smantellamento Divisione Cargo.

Durante lo sciopero circoleranno regolarmente i treni nazionali. Regolare anche il servizio Leonardo Express che collega Roma all’aeroporto di Fiumicino. “Il programma dei treni regionali potrà invece essere oggetto di alcune modifiche anche se lo sciopero, che esclude la Toscana, non inciderà sulle fasce orarie più frequentate dai viaggiatori pendolari nei giorni feriali (6.00-9.00 e 18.00-21.00)”, avverte la società.

Oggi arriva l’annuncio che l’Unione Sindacale di Base Lavoro Privato proclama lo sciopero nazionale di tutti i lavoratori di Alitalia Cai per il prossimo venerdì 19 aprile. Lo sciopero sarà di 4 ore, su tutto il territorio nazionale con le seguenti modalità: personale navigante e personale di terra turnista, 4 ore dalle 12 alle 16; personale non turnista, 4 ore a fine turno.

Lo sciopero, si legge nella nota, e’ indetto per il rinnovo del contratto, scaduto dal 31 dicembre 2011; per gli insufficienti livelli di sicurezza sulla tutela del personale nei settori di terra; contro la cessione e l’appalto di attività a terzi in presenza di applicazione di cassa integrazione e mobilità: contro la sistematica demolizione delle normative, dei diritti e dell’occupazione e contro gli accordi applicati in modo unilaterale; per sconfiggere la mancanza di democrazia nei posti di lavoro.

Sempre venerdi’ 19 aprile,sarà invece la volta del trasporto su gomma. E l’agitazione (indetta in entrambi i casi dalla Faisa-Cisal) sarà doppia. A rischio infatti non ci saranno solo per 24 ore (dalle 8,30 alle 17 e dalle 20 a fine servizio, nel rispetto delle fasce di garanzia) le 95 linee periferiche gestite dalla Roma Tpl ma anche le corse extraurbane della Cotral. Su quest’ultime, però i possibili disagi saranno “limitati”, la protesta sarà di 4 ore, dalle 8,30 alle 12,30.

Potrebbero interessarti anche