15:37 | Fratelli d’Italia lancia primarie per sindaco, si vota gratis in gazebo e online

Per le elezioni amministrative Fdi si affida allo strumento delle primarie ”per dar voce al popolo di centrodestra”. Ad annunciarlo, nel corso di una conferenza stampa in Campidoglio, Fabio Rampelli, cofondatore e deputato di Fratelli d’Italia, Fabrizio Ghera, assessore ai lavori pubblici del Comune di Roma, Federico Mollicone, capogruppo Fdi in aula Giulio Cesare, Andrea de Priamo, consigliere Fdi in assemblea capitolina, Marco Marsilio, costituente regionale del Lazio di Fdi.

Da domani al 16 aprile prenderanno il via due iniziative che consentiranno ai cittadini di partecipare direttamente alle scelte politiche del movimento: ‘decidi tu’ e ‘scegliamo il meglio’. Con ‘decidi tu’ i cittadini romani potranno recarsi nei gazebo allestiti in tutta Italia e nelle sedi territoriali del movimento o collegarsi sul sito www.fratelli-Italia.it per scegliere direttamente il ‘sindaco, idee e candidati’. Con ‘scegliamo il meglio’ i romani potranno proporre proposte e progetti per migliorare la città e potranno presentare la loro candidatura per l’Assemblea Capitolina e per i Consigli Municipali nelle liste di Fdi, che saranno, spiegano, ‘all’insegna del merito e della trasparenza’.

Si vota per le primarie da giovedì 11 a martedì 16 aprile attraverso il sito del movimento, mentre da sabato 13 a martedì 16, dalle 10 alle 20 sarà possibile votare presso i gazebo allestiti in 37 piazze romane e nelle 19 sedi territoriali di Fdi, presenti in ogni municipio della capitale. Potranno votare alle primarie tutti i cittadini italiani e di altri paese europei che hanno compiuto i 16 anni e che si riconoscono nel centrodestra, residenti a Roma. Per votare e’ necessario presentarsi al seggio con un documento di identità valido. Non e’ previsto alcun tipo di sottoscrizione obbligatoria.

“Non vogliamo fare una scelta, imponendola a tutti, rinchiudendo dentro una stanza la classe dirigente – ha detto Marsilio – per questo ci confrontiamo con i cittadini”. Nel merito, Rampelli ha fatto presente che “tra le prime questioni che abbiamo posto c’è l’obbligo di selezionare ruoli apicali attraverso le primarie: vogliamo sottoporci al giudizio dei cittadini e in base a questo decidere”.

“Con le primarie – hanno sottolineato Mollicone, Ghera e De Priamo – si sottolinea l’importanza della partecipazione popolare. Sono un valore fondamentale di democrazia e segno di vitalità. Con questa iniziativa vogliamo dimostrare la visione comunitaria e l’amore per la nostra città”.

Potrebbero interessarti anche