Sviluppo Lazio, Andrea Ciampalini è il nuovo presidente

regione_lazioIl vice capo di gabinetto della giunta Zingaretti lascerà l’incarico di presidente di Capitale Lavoro a fine aprile

 

ROMA – Il nuovo presidente di Sviluppo Lazio è Andrea Ciampalini. Lo ha deciso l’assemblea dei soci che si è riunita giovedì scorso nella sede di via Bellini ai Parioli.

Sviluppo Lazio è la società che si occupa per conto della Regione dell’attuazione delle politiche economiche e che vede soci con 80,5 per cento lo stesso ente e per il 19,5 per cento la Camera di commercio di Roma.

Attualmente l’incarico era coperto dal vicepresidente e timoniere della Cciaa romana, Giancarlo Cremonesi, dopo le dimissioni di Massimiliano Maselli, che aveva lasciato l’incarico per candidarsi alla Regione con la lista civica di Monti.

Ciampalini è attualmente presidente di Capitale Lavoro Spa, la società della provincia di Roma che si occupa di innovazione e potenziamento dei servizi al cittadino e con l’arrivo in Regione di Nicola Zingaretti ricopre l’incarico anche di vice capo di gabinetto della giunta. Per i tre incarichi Ciampalini riceve, attualmente, compensi solo per la carica di presidente di Capitale Lavoro Spa ruolo che lascerà entro fine aprile quando si riunirà l’assemblea dei soci.

Con la passata giunta a guida Polverini tra il direttore generale Stefano Turi e l’assessorato al Bilancio, Stefano Cietica, si era aperto uno scontro sul trasferimento della sede di Sviluppo Lazio dalla lontana sede dei Parioli a una di via Ostiense, più vicina al palazzo della giunta di via Cristoforo Colombo.

Potrebbero interessarti anche