Completato il comitato esecutivo di Assogestioni

AssogestioniSi riflette sugli obiettivi dell’associazione. I “mal di pancia” di alcuni gestori dopo la vicenda di Banca Intesa

 

ROMA – Il Consiglio direttivo di Assogestioni, l’associazione delle società di gestione del risparmio italiane e straniere operanti nel nostro Paese, comprese banche e assicurazioni, ha completato il Comitato esecutivo nominando quattro membri che si aggiungono al presidente Domenico Siniscalco e ai vice-presidenti Giordano Lombardo, Mauro Micillo, Nikhil Srinivasan eletti nell’ Assemblea dello scorso 26 marzo.

Le new entry sono Sergio Albarelli, Marco Carreri, Pietro Giuliani e Walter Ottolenghi. Il Consiglio Direttivo ha inoltre deciso di affidare a un gruppo presieduto dal prof. Alberto Giovannini la revisione dello statuto di Assogestioni “al fine di riformare la rappresentanza delle varie anime che la compongono”.

“Queste anime associative – spiega l’ Associazione – includono ad esempio i soggetti italiani e quelli esteri, i fondi mobiliari e immobiliari, gli operatori di maggiori e minori dimensioni, tutte portatrici di esigenze e obiettivi specifici e distintivi. Il processo di revisione statutaria si propone di introdurre meccanismi – come la definizione di sezioni diverse per ogni categoria, e il voto di lista per la nomina degli organi collegiali – che garantiscano in modo istituzionale e coerente la rappresentanza delle diverse entità presenti in Assogestioni”.

C’è da dire che l’attivismo dell’associazione appare più che opportuno dopo alcuni “inciampi” in cui è incorsa di recente, a cominciare dalle liste di minoranza da presentare all’assemblea di Intesa. In quell’occasione infatti alcuni gestori di fondi esteri, poco propensi a tollerare l’intreccio dei conflitti di interesse che si sono manifestati nel caso di Intesa (su cui si è attivata anche la Consob, che ha sentito Giubergia, Assogestioni e i vertici di Eurizon), hanno manifestato apertamente il loro dissenso su alcune policy associative.

D’altronde è iniziata la grande stagione assembleare ed è questo il momento topico per fare il punto sul ruolo e gli obiettivi specifici dell’associazione. La convocazione del Direttivo di Assogestioni giunge dunque quanto mai tempestiva.

.

Potrebbero interessarti anche