11:04 | Carburanti, si ferma la discesa dei prezzi

Nelle ultime 48 ore i mercati internazionali sono andati al rimbalzo, in parte attenuato dal cambio. In ogni caso, la benzina e’ salita di oltre 7 euro/mille litri, il diesel di circa 10. Una situazione che ha bloccato la discesa dei prezzi raccomandati sulla rete carburanti e che potrebbe portare ad una inversione del trend nel fine settimana. Anche se i margini degli operatori, specie sul diesel sono ancora in positivo.

Fermi dunque, come detto, i prezzi raccomandati, per quelli praticati sul territorio si manifesta stabilità con gli ultimi assestamenti al ribasso per chi ha ridotto di recente i prezzi raccomandati. Ma non e’ secondario che le no logo, che ”sentono” prima i mercati, abbiano già ritoccato al rialzo entrambi i prodotti.

Le punte dei prezzi sono adesso a 1,838 euro/litro per la benzina, 1,732 per il diesel e 0,837 per il Gpl. Le medie si posizionano a 1,798 euro/litro (comunque ancora sotto 1,8 euro), 1,708 e 0,808.

La situazione più nel dettaglio a livello Paese (sempre in modalità ”servito”), secondo quanto risulta in un campione di stazioni di servizio che rappresenta la situazione nazionale per il Servizio Check-Up Prezzi QE, vede il prezzo medio praticato della benzina che va oggi dall’1,774 euro/litro di Eni all’1,798 di Tamoil (no-logo a 1,653).

Per il diesel si passa dall’1,673 euro/litro sempre di Eni all’1,708 ancora di Tamoil (no-logo a 1,543). Il gpl infine e’ tra 0,773 euro/litro di Eni e 0,808 di Tamoil (no-logo a 0,760).

Potrebbero interessarti anche