12:46 | Donna travata cadavere ad Ostia, uccisa con più coltellate

Alessandra Iacullo, la trentenne uccisa la notte scorsa, e’ stata ritrovata da alcuni passanti in una pozza di sangue accanto al proprio scooter, in via Riserva di pantano, una strada che collega Dragona a Ostia, sul litorale romano.

La donna e’ stata soccorsa da una ambulanza del 118 dopo una segnalazione fatta da alcuni passanti che avevano ipotizzato un incidente. Trasportata all’ospedale Grassi di Ostia i medici hanno però verificato la presenza di numerose ferite da arma da taglio su volto, collo, ed altre parti del corpo.

Inizialmente i soccorritori hanno pensato che la giovane avesse avuto un incidente con il motorino. Solo le verifiche compiute successivamente dai medici dell’ospedale Grassi hanno escluso l’ipotesi dell’incidente e accertato, invece, che era stata raggiunta da più coltellate. Gli agenti della squadra mobile stanno cercando di capire dove e con chi ha trascorso la serata la ragazza, che risiedeva in località Dragona.

Al vaglio degli investigatori della squadra mobile della Capitale gli ultimi contatti avuti da Alessandra Iacullo. Dall’analisi del cellulare, trovato nella borsetta della ragazza, gli investigatori sperano di individuare qualche elemento utile per risolvere il giallo.
In particolare, chi indaga sta analizzando le ultime telefonate per capire se nella serata di ieri la giovane donna avrebbe dovuto incontrare qualcuno in via Riserva di Pantano.

Secondo quanto si e’ appreso, la trentenne gestiva un negozio di animali sempre a Dragona e non risulta che nell’ultimo periodo avesse un fidanzato stabile. Gli agenti della scientifica stanno ricontrollando l’area dove e’ stato rinvenuto il corpo alla ricerca dell’arma utilizzata per ferirla a morte.

Potrebbero interessarti anche