Inpgi, per la prima volta una donna al vertice

Rassegna_stampa_sliderIl Cda ha chiamato Mimma Iorio come direttore generale. Dovrà affrontare nodo pensioni e crisi editoria

 

ROMA – Il Consiglio di amministrazione dell’Inpgi ha nominato Mimma Iorio nuovo direttore generale dell’istituto. Dal 1° luglio, sostituirà Tommaso Costantini.

Mimma Iorio, 48 anni, laureata in Giurisprudenza, è la prima donna a ricoprire tale incarico. Iniziò la sua carriera professionale in Inpgi nel 1995. Dal 2003 ricopre l’incarico di dirigente del Servizio contributi e vigilanza e nel 2009 è stata nominata vicedirettore generale vicario dell’ente.

Lo sterminato universo dei giornalisti ha salutato con soddisfazione la nomina di una signora alla direzione generale dell’Istituto che cura e assicura le pensioni. D’ora in avanti sarà lei a tranquillizzare i soci sul futuro delle pensioni che traballano per la crisi economica e il dramma dell’editoria.

La direttrice dovrà inoltre vedersela con il sindacato Cronisti romani che nei giorni scorsi ha sollevato una polemica chiedendosi perché l’Inpgi e la Casagit (la mutua dei giornalisti) chiudano i conti in attivo senza contribuire a sollevare l’animo degli iscritti con il tesserino dell’Ordine.

Potrebbero interessarti anche