Un’italiana alla guida della Casa di Goethe

casa-di-goetheStorica della letteratura, Maria Gazzetti che ha diretto il Lyrik Kabinett di Monaco, prende il posto di Ursula Bongaerts

 

ROMA – Un segnale di amicizia nei confronti dell’Italia, quello voluto dai tedeschi: per la prima volta sarà infatti un’italiana a dirigere la romana Casa di Goethe. Per guidare l’istituzione culturale di via del Corso è stata scelta Maria Gazzetti, nata a Viterbo, ma da sempre residente in Germania.

Nota come direttore della fondazione Lyrik Kabinett di Monaco di Baviera, Gazzetti oltre ad aver amministrato il Literaturhaus di Francoforte dal 1995 al 2010, è apprezzatissima nella qualità di docente di letteratura, in terra tedesca anche per aver studiato a fondo gli scritti di Gabriele d’Annunzio.

La Casa di Goethe è un istituto che fa parte dell’associazione tedesca degli Istituti di cultura autonomi con sede a Bonn, e gode di un finanziamento dall’incaricato della Repubblica Federala per la cultura e i media: è anche la sede romana della Gesellschaft für deutsche Sprache. Al centro del programma di mostre e manifestazioni Goethe e il suo viaggio epocale in Italia, ma anche l’arte e la letteratura del classicismo tedesco.

In merito alla nomina della storica della letteratura il ministro della Cultura della Repubblica Federale Tedesca, Johanna Wanka, ha dichiarato: “Siamo lieti che l’incarico di dirigere questa singolare istituzione a Roma sia stato affidato ad un’esperta e rinomata studiosa come Maria Gazzetti, profonda conoscitrice della scena culturale e letteraria in Germania e in Italia. Maria Gazzeti è stata un’ottima scelta, non in ultimo per le sue vaste esperienze nel campo delle rassegne letterarie e dell’organizzazione di eventi nelle più diverse forme e tipologie. Grazie al suo lavoro a Francoforte sul Meno, il Literaturhaus è divento il centro pulsante della vita letteraria della città. Con il Lyrik-Kabinett di Monaco di Baviera ha potuto allargare la cerchia degli amici della poesia in Germania“.

Il ministro ha sottolineato inoltre: “Insieme al comitato di selezione sono convinto che Maria Gazzetti proseguirà con nuovi accenti il lavoro portato avanti negli ultimi sedici anni con grande successo da Ursula Bongaerts. In tempi in cui i problemi economici dell’eurozona stanno segnando in qualche modo i rapporti bilaterali italo-tedeschi, da sempre strettissimi, la scelta di un’italiana che ha studiato in Germania dove vive da decenni, rappresenta anche un segnale politico. Maria Gazzetti ha particolarmente a cuore lo scambio culturale italo-tedesco e contribuirà a rafforzare e arricchire questo intenso e abbondante dialogo transalpino”.

Potrebbero interessarti anche