10:23 | Tufello, punta pistola contro automobilista “lento”: denunciato 71enne


I Carabinieri della Stazione Talenti hanno denunciato a piede libero un pensionato 71enne, originario della provincia di Cosenza, con l’accusa di minaccia aggravata. I fatti si sono svolti nella giornata di ieri in via Val Melaina, al Tufello, dove l’uomo si trovava a bordo della sua autovettura in coda in mezzo al traffico. Il 71enne ha fatto segno con il clacson all’auto che lo precedeva di avanzare poiché la corsia si era liberata. Innervosito da quella mancata reattività, lo ha sorpassato e, affiancandolo, il pensionato ha estratto una pistola che custodiva nel cruscotto e l’ha agitata in direzione dell’automobilista “addormentato”, un 62enne originario di Mantova, ma da tempo residente a Roma, che, terrorizzato, ha annotato il numero di targa e si è immediatamente diretto alla caserma dei Carabinieri.

I militari si sono subito attivati per le ricerche, hanno raggiunto l’autore dell’insano gesto nella sua abitazione e lo hanno accompagnato in caserma. L’arma, rivelatasi essere un’ arma “scacciacani” completa di caricatore e 5 cartucce, è stata sequestrata.

Tufello, punta pistola contro automobilista “lento”: denunciato 71enne

I Carabinieri della Stazione Talenti hanno denunciato a piede libero un pensionato 71enne, originario della provincia di Cosenza, con l’accusa di minaccia aggravata. I fatti si sono svolti nella giornata di ieri in via Val Melaina, al Tufello, dove l’uomo si trovava a bordo della sua autovettura in coda in mezzo al traffico. Il 71enne ha fatto segno con il clacson all’auto che lo precedeva di avanzare poiché la corsia si era liberata. Innervosito da quella mancata reattività, lo ha sorpassato e, affiancandolo, il pensionato ha estratto una pistola che custodiva nel cruscotto e l’ha agitata in direzione dell’automobilista “addormentato”, un 62enne originario di Mantova, ma da tempo residente a Roma, che, terrorizzato, ha annotato il numero di targa e si è immediatamente diretto alla caserma dei Carabinieri. I militari si sono subito attivati per le ricerche, hanno raggiunto l’autore dell’insano gesto nella sua abitazione e lo hanno accompagnato in caserma. L’arma, rivelatasi essere un’ arma “scacciacani” completa di caricatore e 5 cartucce, è stata sequestrata.

Potrebbero interessarti anche