10:56 | Crisi, imprenditore ancora su cupola San Pietro con striscione

Notte sulla cupola di San Pietro per Marcello Di Finizio, l’imprenditore triestino che ieri per la terza volta in pochi anni è riuscito a salire sulla basilica in protesta contro la crisi economica. Già il 30 luglio e il 2 ottobre scorsi aveva infatti compiuto un’analoga impresa.

L’uomo si trova su una delle tettoie che sovrastano i lucernai, in una posizione pericolosa e difficilmente raggiungibile dai vigili del fuoco senza la sua collaborazione. La Gendarmeria Vaticana fa da tramite con le autorità del Governo, al quale l’uomo ha rivolto alcune richieste.

Titolare di un locale sul lungomare di Trieste, Di Finizio rischia di perdere il suo ristorante distrutto anni fa da un incendio non avendo ricevuto alcun sostegno per far ripartire l’attività e per questo chiede che il governo intervenga per aiutare le aziende in difficoltà.

L’imprenditore ha affisso uno striscione con la scritta in italiano e in inglese: Stop al massacro, no all’euro”. Ieri l’imprenditore aveva annunciato: “Starò qui finché resisto, finché il governo non prenderà in mano la situazione e non perorerà la situazione delle aziende italiane in Europa”.

Potrebbero interessarti anche