14:49 | Finmeccanica, intesa su nuovo piano industriale tra sindacati e Selex Es

Intesa raggiunta sul nuovo piano industriale di Selex Es. Ad annunciarlo il segretario nazionale della Uilm, Giovanni Contento, dopo l’incontro, terminato nella tarda serata di ieri, in Unindustria a Roma, tra l’azienda controllata da Finmeccanica e i sindacati.

Il confronto ora continua: “tra sindacati e management di Selex Es si terranno una serie di incontri, a partire dal 6 giugno pomeriggio con prosieguo il 7 giugno, nei quali si affronteranno i temi della problematica occupazionale e degli accorpamenti dei siti”, riferisce Contento.

“Sul piano industriale che e’ stato oggetto di confronto negli ultimi due mesi- spiega il dirigente sindacale- e’ stata raggiunta un’intesa e concordato un testo. La Selex Es ha accolto gran parte delle nostre richieste di modifica ed ha consegnato un testo definitivo del piano industriale concordando nel merito i capitoli da noi considerati importanti per poter dare prosieguo al negoziato: traccia di linee strategiche e di mercato, nonché politiche industriali, investimenti, ingegneria, razionalizzazione portafoglio prodotti, famiglie del catalogo prodotti, perimetro delle missioni di attività delle divisioni, competenze e attività dei singoli siti produttivi e riduzione di costi, più in generale, su una serie di capitoli di spesa, oltre al nuovo modello organizzativo nel suo complessivo già messo in atto da Selex Es. Sul testo – sottolinea Contento – sono rimasti da chiarire tre capitoli sui quali l’azienda si e’ riservata di effettuare una verifica al proprio interno e che saranno oggetto di confronto al prossimo incontro”.

Dopo gli incontri con l’azienda previsti per il 6 e 7 giugno ne seguirà un altro il 10 dello stesso mese relativo a tutte le società controllate da Selex Es. ”L’azienda- conclude Contento- dovrà fornire i dati delle chiusure dei bilanci delle tre ex società riferiti al 2012, relativamente al premio di risultato da erogare ai lavoratori nel mese di luglio”.

Potrebbero interessarti anche