Cambio al vertice della Guardia Costiera

Felicio_AngrisanoA capo delle Capitanerie di Porto arriva l’ammiraglio Angrisano, già comandante del porto di Genova

 

ROMA – Sarà il piazzale di Forte Michelangelo nel porto di Civitavecchia ad ospitare domani mattina la cerimonia del passeggio di consegne al Comando del Corpo delle Capitanerie di Porto-Guardia Costiera tra l’ammiraglio ispettore capo Pierluigi Cacioppo e l’ammiraglio ispettore capo Felicio Angrisano, già comandante del porto di Genova e Direttore Marittimo della Liguria.

Al comando della direzione compartimentale della Liguria gli subentra l’ammiraglio Vincenzo Melone, già vicecomandante generale delle Capitanerie di Porto.

All’evento interverranno, tra gli altri, il ministro dello Sviluppo, Infrastrutture e Trasporti Maurizio Lupi, il ministro dell’Ambiente del Territorio e del Mare Andrea Orlando, il sottosegretario alla Difesa Roberta Pinotti, il capo di Stato maggiore della Marina ammiraglio di squadra Giuseppe De Giorgi, i vertici delle altre forze Armate e le più alte cariche regionali e comunali.

Con l’occasione verrà tracciato un bilancio delle attività istituzionali che hanno impegnato il Corpo nel corso degli ultimi 16 mesi, caratterizzati da una serie di eventi che hanno ancora una volta sottolineato l’importanza del servizio svolto dalle Capitanerie di Porto-Guardia Costiera a favore della collettività.

Angrisano, nato a Torre Annunziata il 1° novembre 1950, lascia dopo tre anni la Capitaneria di porto di Genova per assumere l’importante incarico nazionale. L’ammiraglio è entrato nel Corpo delle Capitanerie nel 1975. Da allora, la sua carriera è stata costellata da una serie di promozioni che ne attestano le sue capacità professionali. E´ stato anche comandante della Capitaneria di Porto di Castellammare di Stabbia e Commissario straordinario dell´Autorità portuale di Bari.

Potrebbero interessarti anche