13:09 | L’estate mette il turbo, prossima settimana caldo bollente

Non sarà il timido anticiclone delle Azzorre ad infuocare il Mediterraneo e l’Italia a partire dal prossimo weekend e per tanti altri giorni, bensì proprio ‘Ade’, un anticiclone africano con contributi subtropicali. Lo afferma Antonio Sanò, direttore del portale www.ilmeteo.it, aggiungendo che “il 21 giugno potrebbero battersi alcuni record di caldo su Firenze, Roma e Napoli”. Nella giornata di oggi, prosegue l’esperto “ci sarà ancora occasione per frequenti temporali sulle Alpi e Prealpi orientali fino al Veneto entro sera, e alti temporali si formeranno su tutti i rilievi del Centrosud, sugli Appennini fino alla Toscana, alla Campania, Lucania, Calabria, anche se ovunque con temperature miti quasi estive”.

Da mercoledì arriverà dunque l’estate con temperature in costante graduale aumento e con valori massimi tra 28 e 30°C da Nord a Sud. Lungo le coste le brezze pomeridiane renderanno il clima più gradevole.

Dal fine settimana e da domenica in particolare, però, secondo il meteorologo ci sarà un colpo di scena: “L’estate metterà letteralmente il turbo, arriverà dall’Africa dell’aria caldissima pompata dall’anticiclone Ade. Il caldo aumenterà e vedrà il suo picco proprio per il 21 giugno, solstizio d’estate. I 35°C saranno la norma, ma non sono esclusi i 38°C. Ade è un maestoso promontorio di alta pressione che trae le sue radici dall’entroterra algerino sahariano, e porta il nome del dio greco degli inferi. Negli ultimi anni queste ondate di caldo stanno diventando sempre più forti e durature, e Ade appare veramente di eccezionale portata”.

Potrebbero interessarti anche