Imprese, nasce agenzia network globale

aurelio-reginaUna rete di alleanze ramificata sul territorio per supportare l’export delle Pmi romane e laziali

 

ROMA – Una rete di alleanze ramificata sul territorio per supportare l’export delle imprese di media e piccola dimensione romane, laziali e, in prospettiva, di tutto il territorio nazionale. Questo l’obiettivo dell’agenzia di internazionalizzazione “Network Globale” presentata oggi presso la Camera di Commercio di Roma, che lavorerà al fianco delle Pmi di Roma e del Lazio.

Nata come società consortile (95% Camera di Commercio di Roma e 5% Unioncamere), la nuova agenzia lavorerà anche come “uno dei bracci operativi del Consorzio Camerale per l’Internazionalizzazione”, di cui fanno già parte le Camere di Commercio delle principali città italiane, tra cui Roma, Milano, Torino, Firenze, Modena, Vicenza, Padova, Salerno e Catania. Network Globale, operando inizialmente da Roma, supporterà il coordinamento delle iniziative promosse dalle Camere di Commercio a favore della internazionalizzazione delle imprese dei rispettivi territori di riferimento.

A presentare l’iniziativa il presidente di Network Globale, Aurelio Regina, alla presenza del vice ministro allo Sviluppo economico, Carlo Calenda, del presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, e del Presidente della Camera di Commercio di Roma, Giancarlo Cremonesi.

“Network Globale è la nuova agenzia del sistema camerale di Roma e del Lazio con il compito di sostenere l’internazionalizzazione delle imprese del territorio di Roma e del Lazio. – ha sottolineato Regina – L’agenzia è stata creata quale strumento operativo dedicato in maniera specifica all’affiancamento e al supporto delle piccole e medie imprese nel campo dell’internazionalizzazione attraverso approcci mirati, nell’ottica di riscoprire il rapporto tra Network Globale e le singole aziende”.

Tra gli strumenti innovativi, la possibilità di usufruire di contributi sotto forma di “Voucher” per acquisto di servizi di assistenza diretta, partecipazione a fiere e missioni imprenditoriali all’estero in forma coordinata, partecipazione ad incoming di operatori esteri a Roma (inseriti nel programma dell’agenzia per l’internazionalizzazione).

“Credo che l’internazionalizzazione sia una delle possibili e auspicabili scelte che il nostro paese deve fare per uscire da questa crisi globale e valoriale. – ha detto Cremonesi – Possiamo incrementare molto a Roma e nel Lazio l’internazionalizzazione.

L’export resta una delle principali soluzioni per portare il nostro paese fuori dalla crisi e, non a caso, l’unico trend positivo finora registrato nel nostro sistema imprenditoriale e’ stato proprio in questo ambito”. L’obiettivo dell’agenzia è quello di “dotarsi di uno strumento in grado di muoversi al passo con le imprese”.

L’agenzia è dotata di un capitale, conferito dai soci, di 700.000,00 euro e lo Statuto prevede un contributo annuale di 2,1 milioni di euro da parte della Camera di Commercio di Roma più finanziamenti su iniziative.

Per Zingaretti “questa agenzia e’ un’iniziativa utilissima con la quale collaborare sapendo che noi dobbiamo costruire nel Lazio una strategia dell’internazionalizzazione che oggi non c’è. C’è molto Lazio nel mondo e c’è molto mondo nel Lazio ma paradossalmente noi non abbiamo oggi una strategia regionale per l’internazionalizzazione. Quindi e’ molto importante reagire”. “Come Regione non faremo l’errore di essere tentati di correre il rischio dell’affastellamento continuo di provvedimenti che si sono sovrappongono – ha aggiunto Zingaretti – Nel Lazio una politica di internazionalizzazione e’ anche politica industriale”.

Network Globale sarà capofila, a livello nazionale, di operazioni strategiche tra le quali “Matching Turchia”, che si terrà a Roma nel novembre 2013.

Potrebbero interessarti anche